Lago Maggiore
Lombardia

Itinerario in macchina sul Lago Maggiore

Situato al confine tra due paesi (Italia e Svizzera), il Lago Maggiore è uno dei luoghi più belli e magici del Nord Italia. Il mio percorso in macchina alla sua scoperta è iniziato quasi per caso, visto che vivevo nei dintorni, e ha dato vita ad uno dei viaggi più belli e sorp­­rendenti che io abbia mai fatto!

Dove sta il Lago Maggiore?

Il Lago Maggiore, noto anche come Lago Verbano, è il secondo lago più grande d’Italia (212 km²). Come citato prima, il suo territorio si estende su due paesi, dove l’80% della sua superficie corrisponde all’Italia e il restante 20% alla Svizzera. Occupa anche due regioni italiane (Lombardia e Piemonte) e un cantone svizzero (Ticino).

Come i suoi compagni (Lago di Garda e Lago di Como), si tratta di un lago glaciale che si è formato alla fine dell’ultima Era Glaciale. Si narra che il suo nome derivi dall’epoca romana, quando dopo averlo sottratto ai Galli, lo chiamarono Lacus Maximus, perché credettero che fosse il più vasto fra i laghi italiani.

La cosa buffa? Quando si svilupparono tecniche cartografiche più sofisticate ci si rese conto che non era il lago più grande, ma ormai … il nome era stato dato!

Qual è il periodo migliore per visitare il Lago Maggiore?

Ogni momento è ideale per visitare i laghi del nord Italia, ma a seconda delle tue preferenze e del tuo budget, troverai grandi differenze tra un periodo dell’anno e l’altro.

Alta stagione

Corrisponde ai mesi estivi (giugno, luglio e agosto) essendo il mese di agosto il più caro e affollato di turisti. Però, viaggiare in questo periodo ha anche il suo fascino: le giornate sono più lunghe (il che ti permette di sfruttarle al meglio) e, visto che le temperature sono più gradevoli, si può anche valutare di fare il bagno!

Bassa stagione

Corrisponde ai mesi invernali (dicembre, gennaio e febbraio), dove febbraio è il meno consigliabile a causa del freddo estremo che si può trovare in alcune zone.

Dicembre, invece, è un buon periodo, dato che difficilmente incontrerai tante persone e non fa ancora molto freddo. L’unica pecca è che la maggior parte delle ville e dei palazzi sono chiusi in questo periodo.

Mezza stagione

Il resto dei mesi dell’anno corrispondenti alla primavera e all’autunno, sono i mesi ideali dal punto di vista climatico.

Inoltre, non ci sono troppe persone e le giornate sono ancora abbastanza lunghe. Un punto positivo è che in questi periodi quasi tutte le ville e palazzi riaprono al pubblico!

Cosa vedere al Lago Maggiore?

Sono tanti i borghi e le città da visitare sul Lago Maggiore. Volendo si può anche attraversare il confine e conoscere le località della sponda svizzera. In questo articolo però mi sono concentrata sulla regione italiana, elencando alcuni luoghi che secondo me sono imperdibili e facile da raggiungere in macchina.

Isole Borromee

Le Isole Borromee sono un gruppo di piccole isole (3 isole e 2 isolotti) il cui nome è dovuto alla famiglia «Borromeo», un’importante e influente nucleo familiare originario della Toscana, che per secoli ha avuto una grande influenza a Milano così come sul Lago Maggiore.

Agli inizi del XVI secolo questa famiglia iniziò ad acquisire le Isole Borromee, mantenendone attualmente buona parte.

Sono tre le Isole principali: Isola Bella, Isola Madre e Isola dei Pescatori, una più affascinante dell’altra. Tutte raggiungibili facilmente con una barchetta, partendo da una qualsiasi città vicina.

Ricorda soltanto che i palazzi e i giardini situati sulle isole sono solitamente chiusi al pubblico d’inverno.

Potete prenotare il Battello Turistico per le Isole Borromee con Civitatis!

Stresa

Stresa è un piccolo paese sul Lago Maggiore noto principalmente per il suo Stile Liberty. La città è affascinante e possiede palazzi eleganti, hotel esclusivi e giardini curati nei minimi dettagli.

Ma se c’è un edificio che spicca sugli altri, questo è la «Villa Pallavicino»: costruita nel XIX secolo, è dotata di un’imponente giardino all’inglese e un parco con più di 50 specie animali!

Stresa è perfetta per raggiungere le Isole Borromee (data la sua vicinanza) ma offre anche una delle migliori viste sul lago; dal suo porticciolo avrete un panorama da cartolina, con le cime delle Alpi innevate sullo sfondo e le magiche isole che galleggiano sulle acque del lago, uno dei miei ricordi preferiti!

Arona

Arona ha qualcosa di speciale, non saprei spiegare di cosa si tratta, ma senza dubbio è il mio angolo preferito del Lago Maggiore.

Un piccolo paese sulle rive del lago che ha uno degli scorci più magici che ho potuto trovare durante i miei viaggi. Sono stata tantissime volte e il mio ricordo preferito era una domenica d’inverno intorno a mezzogiorno quando il sole era già abbastanza basso e il colore arancione dipingeva le montagne che sorreggono il castello di Angera (il paese che si trova proprio di fronte).

Tutto, ma proprio tutto, in quel momento sembrava emanare magia: i raggi del sole che riflettevano sull’acqua, l’atmosfera colma di profumi bucolici, le strade dipinte di ocra e pietra che invitavano a perdersi … meraviglioso!

Ad Arona si può prendere un caffè in Piazza del Popolo, fare una romantica passeggiata sul bellissimo Lungolago o mangiare un piatto di pasta, in uno dei vari ristoranti con vista sul castello.

Il paese è abbastanza piccolo, il che ti permette di visitarlo in poco tempo. Imperdibile il centro storico con i suoi vicoli e bei negozi ma anche la statua di San Carlone, sul Monte Sacro.

Non tutti sanno della sua esistenza perché non è visibile, ma basta seguire a piedi da piazza del Popolo per circa mezz’oretta e la troverai, imponente con i suoi 35 metri d’altezza.

Il consiglio è quello di salire fino in cima per ammirare tutto il panorama dall’alto, non rimarrai deluso. Fidati!

Angera

Se c’è una cosa che contraddistingue questo luogo è senza dubbio il suo castello: la «Rocca di Angera». Questa imponente fortezza è passata di mano in mano nel corso della storia: si sa che molto tempo fa apparteneva alla famiglia Della Torre, nobile famiglia italiana che per anni ha governato Milano.

Ma nel 1277 i Visconti gliela tolsero nella battaglia di Desio, una guerra combattuta da entrambe le famiglie per il controllo di Milano e delle sue campagne.

Solo nell’anno di 1449 ha cambiato di nuovo proprietario … indovina chi l’ha acquistato? Sì, la famiglia Borromeo a cui appartiene ancora oggi.

Ranco

La piccola città di Ranco potrebbe non avere grandi attrazioni ma è un luogo perfetto per staccare un po’ e prendere un caffè in riva al lago.

Ha un suggestivo lungolago dove fare una passeggiata e un porticciolo pieno di barche con una vista spettacolare sulle montagne.

Inoltre, in questo paese si trova uno degli hotel / ristoranti più prestigiosi della zona conosciuto come “Il Sole di Ranco” che si erge imponente dominando l’intera collina.

L´eremo di Santa Caterina del Sasso

Come se fosse un tesoro, l’eremo di Santa Caterina del Sasso è uno dei posti più belli che ho visto in Italia e rimane uno dei miei posti preferiti in assoluto!

Non puoi immaginare cosa troverai in questo luogo magico, ed è difficile descrivere la magnificenza… Bisogna andarci per capire.

Appena arrivati si nota una lunga scalinata e un ascensore. Siccome sono amante delle passeggiate ho scelto di fare gli infiniti gradini. La vista mentre si scende è spettacolare e a momenti credi di finire direttamente sulle acque del lago.

Il sentiero sembra infinito, ma all’improvviso, lei appare imponente quanto elegante, una delicata e ardita struttura in pietra che sembrava volersi lanciare in acqua ma rimane saldamente attaccata alla terraferma.

Si tratta di un prezioso monastero fondato nel XIII secolo dal mercante Alberto Besozzi di Arolo (Leggiuno), il quale, durante un naufragio, fece voto a S. Caterina di rifugiarsi qui in una grotta.

In loco si possono ammirare il convento meridionale, il conventino, il cortile interno e la bellissima chiesa, che è il cuore artistico e spirituale dell’eremo.

Ad oggi questo posto è retto da un gruppo di Oblati Benedettini.

Un’idea carina sarebbe di fare un giro in barca sul Lago Maggiore, per ammirare da vicino le enormi ville piemontesi e lombarde che si stagliano sulle sue rive. Vedrete anche il bellissimo Eremo di Santa Caterina del Sasso.

Laveno-Mombello

Situato proprio sulla sponda opposta di Stresa, in provincia di Varese (Lombardia), il comune di Laveno – Mombello è una posizione perfetta per ammirare il Lago Maggiore dall’alto.

Anche se la città in sé è molto piccola, la sua suggestiva funivia è una delle attrazioni da non perdere! La funivia del Sasso del Ferro collega in soli 15 minuti il paese con il monte Sasso del Ferro, che sta a circa 1062 metri sul livello del mare.

La sua particolarità sono le telecabine aperte, panoramiche al 100% (ma attenzione al vento!); quelle chiuse sono decisamente preferibili per anziani e bambini piccoli.

Durante la risalita, con 731 metri di dislivello, si può ammirare un paesaggio strepitoso che abbraccia, con un solo sguardo, il Lago Maggiore, le Alpi e la pianura padana, non ti scorderai facilmente di questi scorci.

Lassù consiglio un ristorante tradizionale chiamato Capanna Gigliola, che ha una terrazza panoramica sul lago da far invidia a chiunque! E il mangiare? Non parliamone… uno di quei posti che rimarranno per sempre nel mio cuore!

📌 Salva questo articolo su Pinterest

Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

26 commenti

  • Annalisa Trevaligie-Travelblog

    Che posti incantevoli. Noi amiamo l’atmosfera tipica dei borghi che Si affacciano sui laghi, e spesso ci fermiamo sul Garda. Ma al prossimo road trip voglio assolutamente vedere di persona questi territori meravigliosi, seguendo i tuoi consigli.

    • Babi

      Grazie mille! infatti sono tutti posti molto vicini tra loro..ovviamente per girarli bene servirebbe tempo, magari in un’intero weekend sarebbe perfetto

  • Libera

    Complimenti Babi perché l’itinerario è davvero completo ! Io sogno da sempre di visitare le Isole Borromee e spero di poterlo fare presto

  • Ilaria

    Essendo originaria del Piemonte ci sono stata parecchie volte.. amo in particolare la zona di Stresa! Di recente sono stata anche a Verbania e ho trovato molto carina anche quella zona!

    • Babi

      sono tutte zone bellissime! conosco bene anche Verbania (e tanti altri paesini in zona) ma non basterebbe un articolo per descrivere tutte

    • Stefania

      Quanti posti suggestivi e meravigliosi hai nominato 😍 tra tutti ho solamente visitato le Isole Borromee e ho avuto la fortuna di trovare i palazzi e giardini aperti!

  • paola

    Con l’occasione dell’acquisto di un auto nuova, ho organizzato, qualche anno fa uno spettacolare e lungo weekend attorno al lago Maggiore, circumnavigandolo completamente. Pensavo in una gita tranquilla: in realtà è diventato un weekend bellissimo e pieno di meraviglie. Bellissimo!

    • Babi

      ci credo!!! infatti il lago Maggiore ha talmente tanti paesini e borghi che ho perso il conto…
      uno più meraviglioso dell’altro! Chissà che bello sarà stato il tuo weekend

  • Elisa

    Il lago Maggiore si trova un po’ distante rispetto alle mie zone e non ho mai avuto l’occasione di visitarlo. Però mi piacerebbe molto e da quello che leggo sono tantissimi i borghi e le attrazioni da vedere. Sicuramente il tuo articolo mi sarà utile per un soggiorno futuro, speriamo presto!

  • Elena

    Non sono mai stata sul Lago Maggiore, ma se un giorno dovessi organizzare una vacanza da quelle parti credo che sceglierei il periodo primaverile. Questa tua guida è molto bella e dettagliata.

    • Babi

      Direi che il periodo primaverile è perfetto! sia per il clima che per i paesaggio fioriti!
      Se vieni da queste parti fai un fischio! 😉

  • Sara

    Che bello, mi hai fatto rivivere quando da piccola andai sul Lago Maggiore con i miei genitori e fui impressionata dall’altezza del San Carlone. Mi piacerebbe tornarci tanto con mio marito, mi salvo l’itinerario!

    • Babi

      Sono contenta di leggerlo! Facciamo uno scambio… io vengo giù da voi e mi portate in canoa e voi venite in Lombardia e vi porto al Lago Maggiore =P

  • Eliana

    Ho scoperto il Lago Maggiore l’anno scorso e me ne sono innamorata tanto da desiderare di trasferirmi in provincia di Varese! Ho visitato Stresa, Verbania, L’Isola Bella, Rocca d’Angera, l’Eremo di Santa Caterina, che dire… Una più bella dell’altra!

    • Babi

      è vero! tutte località strabelle e piene di cose da vedere!
      il mio angolo di paradiso rimane l’Eremo! Sono stata come minimo 8 volte, è un posto che mi da pace!

  • Arianna

    Ma sai che il Lago Maggiore mi sta incuriosendo sempre di più! Ci sono stata frettolosamente in un giorno e praticamente non ricordo nulla, invece vedo che potrebbe riservare scoperte bellissime vorrei organizzare un week end

    • Babi

      Per un weekend fuori porta è perfetto! soprattutto perchè c’è tanto da visitare e ogni borgo è uno spettacolo per gli occhi!
      ti piacerà sicuramente!

  • alessia

    Oggi sono stata all’Eremo di Santa Caterina e devo dire che mi ha stupita particolarmente! Mi mancano da vedere Stresa con le Isole Borromee e la Rocca d’Angera che spero di visitare prossimamente!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *