Europa,  Italia

Le cose più interessanti da vedere a Torino

Come ben sapete, io amo viaggiare e scoprire nuove località e nuove gastronomie. Diciamo che ho tante belle città vicino a casa e studiando un po’ la cartina una sera, ho deciso di andare a esplorare la capitale del Piemonte: Torino.

Quarta città italiana dopo Roma, Milano e Napoli, Torino è anche un importante polo universitario, artistico, culturale e automobilistico del paese. Inoltre, fu capitale diverse volte nel corso dei secoli: del Ducato di Savoia nel 17° secolo, del Regno di Sicilia e Sardegna nel 18° secolo e infine la prima capitale d’Italia dopo l’unione nel 1861. Tutta quest’aria di nobiltà si vede nell’architettura della città, fatta di grandi palazzi e piazze imponenti, incorniciate da oltre 18 km di portici.

Ci sono anche innumerevoli musei che valgono la pena di essere visitati. Ovviamente ci vuole del tempo per cui ho selezionato i punti principali da vedere in un weekend fuori porta. Tenete presente che il tutto si concentra in centro, per cui potete girare tranquillamente a piedi. Fatta questa premessa vi propongo, secondo me, le cose più interessanti da vedere a Torino.

 

Mole Antonelliana

Diventata il simbolo di Torino, questa torre di 167,5 m di altezza fu costruita tra il 1863 e il 1897 e progettata dall’architetto Alessandro Antonelli da cui prende il nome. la mole inizialmente doveva essere adibita a sinagoga, ad oggi invece è diventata sede del museo del cinema.

Attualmente è uno dei punti panoramici più alti d’Europa, prendendo l’ascensore panoramico si sale fino a 85 metri (in meno di un minuto) per ammirare tutta la città a 360°.

È aperta tutti i giorni dalle ore 09:00 alle ore 20:00 eccetto il martedì che è il giorno di chiusura. Invece il sabato l’orario si allunga fino alle 23 per permettere di godere di una vista notturna indimenticabile! Il prezzo solo per salire è di €8,00 ma se lo abbinate al museo del cinema il totale sarà di €15,00.

Una curiosità sulla mole: è coniata sul retro delle monete di 2 centesimi italiani!

 

Museo del Cinema

Ospitato dentro alla mole Antonelliana, questo museo è uno dei più importanti al mondo a livello cinematografico. Fatto a spirale e su multipli livelli, racconta la storia delle macchine da presa dalla loro creazione fino ai giorni attuali. Il percorso è molto carino e a tratti interattivo. Ci sono esposte fotografie, oggetti, cartelloni e tant’altro per farci rivivere la storia del cinema in prima persona.

Gli orari sono gli stessi della mole: tutti i giorni dalle ore 09:00 alle ore 20:00 (il sabato fino alle 23:00) eccetto il martedì che è il giorno di chiusura. Il prezzo solo del museo è di €11,00 ma se avete preso, come suggerito, il biglietto abbinato alla mole vi costerà €15,00 per entrambi.

 

Museo Egizio

Considerato il secondo più grande al mondo dopo il Museo del Cairo per l’importanza della collezione, dedicata esclusivamente all’arte egiziana. Con i suoi 10.000 metri quadrati e circa 3500 reperti archeologici, vederlo tutto è dura! Due ore non bastano per percorrere i 2 km di sale lungo le quali è possibile ammirare tombe, mummie, sarcofagi, statue, oggetti di culto e uso personale risalenti ai tempi dell’antico Egitto.

Gli orari sono il lunedì dalle 09:00 alle 14, da martedì a domenica dalle 09:00 alle 18:30. L’ingresso intero costa €13,00.

 

Piazza Castello e Palazzo Reale

Principale piazza di Torino, localizzata nel centro storico. Ospita tanti palazzi d’epoca tra cui il Palazzo Reale, costruito tra il XVI e XVIII secolo, che fu la prima dimora del regno sabaudo in Piemonte. Era considerato simbolo di potere e dinastia. Oggi è diventato il Museo Reale e accoglie tante mostre e collezioni incredibili. La visita dura circa 2 ore. Aperto da martedì̀ alla domenica dalle 8.30 alle 18.00, il lunedì è chiuso. Il costo del biglietto d’ingresso è di €12,00.

 

Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja

Palazzo di stile barocco, situato anch’esso in Piazza Castello. È chiamato cosi perché fu dimora della Madama Cristina di Borbone-Francia, detta la “prima Madama Reale” tra gli anni 1620 e 1663. Oggi accoglie il Museo civico d’arte antica. Aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00, chiuso il martedì. L’ingresso ha un costo di €10,00.

 

Piazza San Carlo

Una delle piazze più importanti di Torino. Conserva ancora l’armonico e uniforme aspetto seicentesco dell’architetto reale Carlo di Castellamonte (1642-1650). Nel centro si può vedere la statua equestre di Emanuele Filiberto e le due chiese gemelle di Santa Cristina e San Carlo.

Ci sono, inoltre, molti palazzi che si affacciano sulla piazza ed alcuni locali noti come il tradizionale Caffè San Carlo, inaugurato nel 1842, il Caffè Torino e la pasticceria Fratelli Stratta, che mantiene ancora gli arredi originali del 1836, famoso anche per il suo cioccolato.

 

Duomo di Torino

Chiesa barocca dedicata a San Giovanni Battista. Situata nell’omonima piazza, fu costruita nel 1491 per essere finita 8 anni dopo per mano di Amedeo de Francisco di Settignano detto anche Meo del Caprino. È qui che viene custodita la Sacra Sindone, cioè il lenzuolo di lino su quale si vede il corpo di Gesù impresso.

Nel 1997 però, un incendio distrusse buona parte della chiesa ma la Sindone fu stata salvata dai pompieri. In seguito a questo infortunio la chiesa è stata restaurata ed è stata creata una nuova teca per il tessuto sacro, mantenendole in atmosfera controllata.

La chiesa è aperta dal lunedì al sabato dalle 7.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00. La domenica dalle 8.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00.  Il costo per vedere la Sindone è di €6,00. 

 

Museo Risorgimento e Palazzo Carignano

Unico museo italiano ad aver la qualifica “nazionale”, fu costruito nel 1878. Dopo alcune sistemazioni temporanee fu collocato dentro la mole Antonelliana. Solo nel 1938 finì con l’essere messo al posto attuale, cioè dentro al Palazzo Carignano.

Attraverso le sue collezioni, racconta la storia italiana dall’unificazione politica a tutta la storia risorgimentale del Paese.  Gli orari di apertura sono dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00, chiuso il lunedì. Il biglietto per visitarlo costa 10 €. 

 

Biblioteca Nazionale

Proprio di fronte al Palazzo Carignano troverete questa bellissima biblioteca costruita nel 1958 e finita nel 1973. È considerata, ad oggi, una delle più importanti biblioteche del Paese. Le sue origini datano al 1720 ma la vecchia sede fu distrutta durante la 2° guerra mondiale.

Un fatto curioso è che custodisce quasi tutti gli spartiti di Vivaldi al suo interno! Aperta da lunedì a venerdì dalle 08:00 alle 19:00 e sabato dalle 08:00 alle 14:00. Ingresso libero.

 

Enjoy 🙂

Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *