Peru

Lima: cosa fare e vedere nella capitale del Peru

Visitare Lima significa scoprire la capitale del Perù, che durante il periodo coloniale fu considerata la città più importante del Sud America. Oggi, è una delle principali città della regione e una delle maggiori destinazioni gastronomiche del mondo.

Non è un posto molto ambito, per via di una reputazione di cui non è riuscita a liberarsi, essendo considerata una città grigia e caotica.

Tuttavia, è ormai casa di mio fratello Guilherme e della sua bellissima moglie Alexia, per cui non ho potuto frenare la voglia di esplorarla tutta!

Vi racconto un po’ della mia esperienza…

Lima è una dinamica città costiera affacciata sul Pacifico, che offre interessanti contrasti: da un lato siti archeologici precolombiani e luoghi tradizionali, dall’altro indirizzi chic e hipster in quartieri in via di sviluppo.

Andiamo per gradi: per non farti perdere nulla durante la tua visita a Lima, ti farò da guida, raccontando tutto ciò che devi assolutamente vedere!

Visitare Lima: le 13 attrazioni essenziali da vedere!

La Plaza de Armas

La Plaza Mayor, chiamata anche Plaza de Armas, è il cuore della città e un importante sito turistico di Lima. Qui si trovano alcune attrazioni imperdibili:

  • Cattedrale Metropolitana di Lima: Eretta nel 1535 su un luogo di culto Inca e sul Palazzo del Principe Sinchi Puma, ha subito molte trasformazioni nel corso dei secoli, tanto che oggi mostra vari stili: Barocco, Gotico, Neoclassico e Romantico. È una struttura enorme che contiene tredici cappelle e la tomba di Francisco Pizarro.
  • Palazzo dell’Arcivescovo: Proprio accanto alla Cattedrale, si trova questo edificio neocoloniale con splendidi balconi in legno, che attualmente è la residenza dell’arcivescovo di Lima e il centro amministrativo della Chiesa cattolica in Perù. Per diversi anni il palazzo ha ospitato un museo di arte religiosa, che esponeva una collezione d’arte datata dal XVI al XVIII secolo.
  • Palazzo del Governo: è la sede del governo del Perù e la residenza del presidente. Puoi guardare il cambio di turno della guardia ogni giorno a mezzogiorno.
  • Museo Pisco: Non è esattamente un museo, ma un bar specializzato in Pisco (il cocktail tipico del Peru). Il posto è molto bello, i camerieri conoscono bene i loro prodotti, il menu è ampio e ci sono sia drink tradizionali che creazioni originali con ingredienti locali.
  • Cioccomuseo: Ancora una volta, non è proprio un museo (anche se c’è una sezione che mostra il processo di produzione del cioccolato), è piuttosto un negozio dove si possono trovare molti prodotti di cioccolato (barrette, cacao pisco, marmellate, ecc.). Si può fare anche un laboratorio di cioccolato di due ore.
  • Bar Cordano: Questo ristorante-bar è una vera istituzione a Lima, poiché sin dalla sua apertura nei primi anni del 1900, ha visto passare numerosi intellettuali, artisti e politici. È noto per i suoi panini al prosciutto ed è un luogo eccellente per provare il Pisco Sour o il Chilcano; ma è più per la atmosfera tradizionale di Lima che devi visitarlo.

I balconi di Lima

Durante il periodo del vicereame del Perù e l’epoca della Repubblica, furono costruiti numerosi balconi che sono diventati un vero e proprio simbolo dell’architettura di Lima.

Non molti sono sopravvissuti al passare del tempo, ma alcuni hanno beneficiato di un piano di restauro e conservazione, eseguito alla fine degli anni ’90.

Puoi vedere bellissimi esempi in Plaza Mayor, anche se, in realtà, ci sono solo due edifici costruiti durante l’era del Vicereame che vale davvero la pena di visitare:

  • Palazzo Torre Tagle: A due isolati dalla Plaza Mayor si trova il Palacio de Marqués de Torre Tagle, che si distingue per la sua facciata in stile barocco andaluso e i suoi due magnifici balconi in legno tipici di Lima, in stile moresco e realizzati in cedro e mogano.Indirizzo: Jirón Ucayali 363, Lima. Aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00
  • Casa de Osambela: nei pressi del Convento di Santo Domingo, si trova la Casa de Osambela, detta anche Casa de Oquendo, che era una delle più grandi ville dell’epoca. Questa bellissima villa azzurra apparteneva ad un ricco mercante che, dall’ultimo piano aveva una vista favolosa sull’Oceano Pacifico, dove poteva guardare le sue navi avvicinarsi al porto di Callao.


Indirizzo: Conde Superunda 298, Lima.

Chiesa e Convento di Santo Domingo

Grazie alla sua facciata rosa, la Chiesa di Santo Domingo non passa inosservata, il che è una vera fortuna, visto che è un luogo da visitare assolutamente a Lima.

Costruita nel XVI secolo su un terreno donato da Pizarro al frate domenicano Vicente de Valverde, continua tutt’ora ad essere uno dei complessi religiosi più importanti della capitale.

Ci sono le reliquie di San Martín de Porres e Santa Rosa de Lima, due importanti figure cattoliche locali. La struttura è bellissima, ma mi sono innamorata del suo Giardino Interno, una vera oasi di pace!

Indirizzo: angolo Jirón Conde Superunda e Jirón Camaná, Lima.

Basilica e monastero di San Francisco de Asís

La Basilica di San Francisco è un’altra delle visite essenziali a Lima e uno degli edifici storici più belli della capitale.

La chiesa è visitabile gratuitamente, ma consiglio anche una visita al monastero di San Francesco, una delle mie tappe preferite del centro storico.

Lì una guida ti condurrà attraverso l’edificio, ancora parzialmente occupato dai monaci, tra dipinti della Scuola di Cuzco e della Scuola di Lima, piastrelle colorate, sculture, chiostri e altre stanze.

Qui, inoltre, si potranno ammirare:

  • La sala da pranzo dove si trovano quindici dipinti, nonché l’opera più importante del luogo: una versione peruviana dell’Ultima Cena dell’artista Diego de la Puente (XVII secolo) con elementi e personaggi locali.
  • La splendida biblioteca con circa 25.000 libri, dove i più antichi risalgono al XV secolo.
  • Le Catacombe nella Cripta di San Francisco, utilizzate fino all’inizio del XIX secolo.

Indirizzo: Plazuela San Francisco, angolo Jirón Ancash e Jirón Lampa, Lima.

L’ingresso alla Basilica costa 15 soles (€3,30), inclusa la visita guidata obbligatoria con guida in spagnolo o inglese.

Se ti piacciono i dolci, ti consiglio di fermarti da Churros San Francisco (Jirón Lampa 268, Lima, aperto dalle 13:00 alle 21:30), dove questi dolcetti fritti tipici vengono preparati davanti a te, al momento. Sono i migliori churros di Lima…una bontà assurda!!

Piazza San Martin

Un altro posto importante da visitare a Lima è Piazza San Martin. Fu costruita all’inizio del XX secolo in onore di José de San Martín, una delle più grandi figure dell’indipendenza del Perù.

Lo riconoscerete dalla statua di San Martino a cavallo e dagli edifici bianchi che la circondano.

Per arrivarci da Plaza de Armas, devi prendere l’ampia strada pedonale Jirón de la Unión. Fai una sosta alla Iglesia de la Merced costruita all’inizio del XVII secolo, una bella chiesa con granito panamense e colonne in stile barocco.

In Plaza San Martín puoi fare un giro del Gran Hotel Bolívar, un imponente edificio degli anni Venti, per assaggiare un pisco sour o visitare l’imponente hall custodita da un vecchio Ford T.

Chinatown

La Chinatown di Lima si trova esattamente vicino al centro storico, nel quartiere Barrios Altos.

Va detto che in Perù, e principalmente a Lima, si stima che ci siano più di due milioni di abitanti di origine cinese, il che la rende la settima comunità cinese più grande al mondo al di fuori del paese!

Nonostante tutto, la Chinatown non è molto grande, ed è incentrata principalmente su un’unica strada, Calle Capón.

Oltre a girare tra i negozi e fare una bella passeggiata, la gente ci va per un motivo principale: mangiare la chifa, una fusione di cucina cinese (soprattutto cantonese) e peruviana.

Circuito Magico del Agua

Il circuito magico dell’acqua è un complesso con tredici fontane che si trova nel Parco della Riserva. È una delle attrazioni turistiche di Lima più amate dalle famiglie, ma troverete anche giovani innamorati, soprattutto al calar della sera, quando le fontane si illuminano e l’atmosfera si fa romantica.

Da non perdere lo spettacolo della Fontana della Fantasia (19:15, 20:15 e 21:30) Un gioco di laser e immagini di danze tradizionali peruviane, proiettato in centoventi metri di getti d’acqua, e accompagnato da musica tipica.

Assolutamente da vedere!

Indirizzo: Jirón Madre de Dios, Lima. Ingresso 4 soles (nemmeno 1€). Mar-Dom dalle 15:00 alle 22:30.

Parco Kennedy

Si tratta del parco centrale, nel cuore del quartiere di Miraflores.

Circondato da negozi, caffè e viali importanti come Diagonal, José Larco e José Pardo, il parco in sé non è molto grande, ma ha una bella chiesa, la Parroquia de la Virgen Milagrosa e diverse bancarelle di cibo: churros, panini, riso con latte, picarones (frittelle a base di patate dolci e zucca), ecc.

Personalmente vi consiglio di provare i picarones, sono tra i migliori di Lima.

Se ti piace la birra artigianale, fai un salto nel Nuevo Mundo, un bar situato di fronte al parco (Calle Manuel Bonilla 103, Miraflores, Lima).

Questo è uno dei posti migliori per provare diversi prodotti dei birrifici artigianali peruviani.

Malecon

Questa passeggiata di fronte all’Oceano Pacifico, tra Miraflores e Barranco, è il luogo più piacevole per camminare a Lima, godendosi la costa, l’orizzonte e gli spazi verdi.

È un posto ideale per il tardo pomeriggio così godrete di un magnifico tramonto.

Questo è il luogo preferito dei locali per andare correre o andare in bicicletta, poiché c’è una lunga corsia apposita!

Parco dell’amore

Questo piccolo parco sul lungomare dedicato all’amore attira famiglie e innamorati. È facilmente riconoscibile per la sua statua chiamata “Il bacio” dello scultore Víctor Delfín e le sue panchine multicolori nello stile di Gaudí, decorate con frasi d’amore.

È senza dubbio uno dei luoghi più fotografati di Lima. Inutile dire che il parco si riempie per la celebrazione di San Valentino il 14 febbraio.

Larcomar

Sul lungomare, all’incrocio di Avenida Larco, si trova Larcomar, un centro commerciale di tre piani costruito sulla scogliera di fronte all’Oceano Pacifico.

Qui si trovano innumerevoli negozi, un cinema (chiuso temporaneamente!), una libreria e molti ristoranti con terrazza, oltre a una galleria d’arte gratuita (Sala de Arte Moderno SAM), che offre sempre mostre interessanti.

All’ingresso del Larcomar c’è un chiosco informazioni e noleggio biciclette per fare un giro lungo la Costa Verde.

Huaca Pucllana

La Huaca Pucllana è senza dubbio un sito da vedere a Lima per gli amanti dell’archeologia e della storia.

Questo sito archeologico precolombiano del 1600 si trova nel cuore di Miraflores, ma pochi viaggiatori lo sanno.

È vero che non ci si aspetta di trovare una piramide nel mezzo di un’area residenziale, ed è probabilmente per questo che i suoi scavi sono iniziati solo trent’anni fa.

Si dice che qui ci fu un grande centro religioso e amministrativo dove sono susseguite  quattro civiltà: Yschma, Lima, Wari e Inca.

La visita guidata mostra le diverse strutture e pratiche cerimoniali (sacrifici e mummie) di ogni cultura.

Nella piazza c’è anche un frutteto, alcuni lama e alpaca, oltre a un ristorante con una bellissima terrazza che offre una vista mozzafiato sulla piramide.

Di notte, quando è illuminato, fidatevi, vale la pena dare un’occhiata.

Indirizzo: Calle General Borgoño 8, Miraflores, Lima. Visita guidata 15 soles (€3,3). Orari: mar-lun 9-17, visita guidata notturna 17 soles (€4), orari: mer-dom 19:00-22:00

Barranco

Situato vicino a Miraflores, il quartiere bohémien e hipster di Barranco è uno dei luoghi turistici più interessanti di Lima.

Era un’antica meta nautica per le famiglie benestanti della città, che venivano a godersi il mare lontano dal caos e dalla frenesia della città.

È ancora possibile ammirare i grandi palazzi chiamati “Casonas”, testimoni dell’età d’oro della regione. Oggi la maggior parte di essi è abbandonata o è stata trasformata in alberghi e ristoranti.

Il Ponte dei Sospiri e la Bajada de Baños (una vivace viale pedonale che scende fino alla spiaggia) sono le grandi attrazioni turistiche di Lima, e i migliori «punti» per scattare foto. Narra la legenda che dovresti esprimere un desiderio e attraversare l’intero ponte trattenendo il respiro! Io, nel dubbio, l’ho fatto!

Posso esservi sincera? Il mio desiderio si è avverato!

Oltretutto, qui troverete diversi murales di artisti locali, perfetti esempi di street art; parlando, appunto, di arte da strada, va detto che Barranco ha la più alta concentrazione di arte urbana della capitale, con opere colorate di artisti peruviani e stranieri.

Questo, sicuramente, è il mio posto preferito in assoluto tra tutte le attrazioni di Lima.

E a te, cos’è piaciuto di più? Ti aspetto nei commenti!

📌 Salva questo articolo su Pinterest

 

Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

10 commenti

  • Patrizia

    Sono molto felice di aver visitato molti dei luoghi da te descritti, ma altrettanti me ne mancano. Appena atterrata a Lima ho sentito un senso di casa. Infatti, ad oggi, resta una delle mie città preferite al mondo!

    • Babi

      Che bello leggere le tue parole!
      Capisco perfettamente la sensazione e le condivido appieno.
      Anche per me il Peru resta uno dei viaggi più belli in assoluto!

  • Annalisa

    Che meraviglia. Mi hai fatto viaggiare in una delle capitali secondo me più eclettiche del mondo. Straordinario il tuo itinerario… spero di vederla presto dal vivo.

    • Babi

      Il Peru, a me, ha dato tanto!
      Ho vissuto esperienze fantastiche, ho conosciuto persone bellissime e mi sono divertita!
      Secondo me è un luogo che merita davvero di essere visto

  • Marina

    Pensa che quando sono stata a Lima – appena di passaggio – sono stata soltanto a Huanca Pucllana e al Museo archeologico nazionale di Lima. Leggendo il tuo post invece scopro una città con in grandissimo potenziale. Non sapevo che ci fosse una Chinatown!

    • Babi

      Anch’io prima che mio fratello si trasferisse conoscevo poco sulla capitale del Perù.
      Devo dire che ho scoperto un posto fantastico, pieno di attrazioni!

  • Libera

    Ultimamente si è tornato molto a parlare di Perù ed in effetti non mi dispiacerebbe andarci quest’anno, ovvero nel 2022. Secondo te qual è il periodo migliore per visitarlo? Grazie per i numerosi spunti.

    • Babi

      Ciao Libera!
      Sai che anche noi ci andiamo nel 2022?
      Per quanto riguarda la tua domanda, ilclima di Lima consente di visitare la città tutto l’anno! Però il periodo migliore in assoluto per organizzare un viaggio lì è da dicembre ad aprile, ovvero la stagione estiva loro!

  • Cristina

    Ho trovato questo post molto interessante. Io non sono mai stata in Sud America però ne sono molto affascinata. La tua descrizione di Lima è molto dettagliata e puntuale.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.