Europa,  Svizzera

Interlaken e Lauterbrunnen: cosa vedere

A volte le bellezze le troviamo nella semplicità della natura. Non soltanto nei monumenti o edifici antichi pieni di storia, ma anche un prato verde o delle cascate possono riempire gli occhi, facendoci riflettere su quanto sia grandioso lo spettacolo naturale del nostro pianeta. La Svizzera, come altre città del nord Europa, ha tuttora tanti posti immersi nel verde, ancora incontaminati, tempestati da laghi cristallini e città storiche tutte da scoprire. L’ho girata un bel po’, ma oggi ho deciso di parlarvi di due posti in particolare: Interlaken e Lauterbrunnen.

 

INTERLAKEN

A circa 2 ore da Lucerna, si trova questo posto incantevole. La sua posizione avvantaggiata, in mezzo a due laghi, dà il nome alla città. Interlaken, è circondata dal Lago Thunersee e Brienzersee o meglio conosciuti come Lago di Thun e Lago di Brienz e attira tanti visitatori tutto l’anno. Non offre solamente bellezze naturali, ma ma anche luoghi incantevoli i cui poter praticare sport estremi, come il trekking e lo skydiving.

Inoltre, è da qui che partono la maggior parte delle escursioni sulle Alpi Svizzere. Il centro del paese è molto carino e particolare. Ovviamente, come tutte le località di montagna è piccolissima, ma accogliente.  La via principale si chiama Höheweg; lì troverete tanti ristoranti, negozi, un casinò e la maggior parte dei grandi hotel. Ah, senza parlare della vista incredibile delle tre famose Alpi: Eiger, Mönch e Jungfrau.

Non serve dire che si gira benissimo tutto a piedi, la città è sempre viva sia di giorno che di sera. Capirete perché questo posto è stato scelto innumerevoli volte come rifugio per scrittori, musicisti e dalla stessa monarchia. Il solo paesaggio serve d’ispirazione, unendo un clima pacato con l’infrastruttura degna della grande città.

 

COME ARRIVARCI

Consiglio di andare in treno o in macchina. Da Lucerna c’è un treno diretto, i paesaggi nel tragitto sono molto belli e suggestivi. Io ho preferito fare la tratta in macchina; da Milano sono circa 300km (4 ore in macchina circa) passando per il Passo dello Stelvio, un tratto di strada al confine con la Svizzera che raggiunge i 2758 metri; a quell’altitudine può fare molto freddo anche in piena estate.

 

LAUTERBRUNNEN

Un’altra cittadina del Canton Berna; qui si parla rigorosamente tedesco. La sua caratteristica principale sono le cascate: 72 per esattezza, alcune con un centinaio di metri di altezza; c’è da rimanere sbalorditi!

Immaginate di camminare tra le viuzze, ammirando le casette in stile baita e contare quante cascate si vedono in giro? Un sogno!

C’è da dire che questa località è stata di ispirazione a J.R.R Tolkien per creare i paesaggi della Terra di Mezzo in “Il Signore degli Anelli”. Potrete immaginare la ragione…

Tuttavia, ce ne sono alcune imperdibili, come la Staubbach Falls e la Trümmelbach Falls.

 

Trümmelbachfälle – Cascate Trümmelbach

Sono dieci cadute di acque glaciali nascoste, all’interno della montagna, rese accessibili da un ascensore. Sono localizzate nel punto dove le montagne Eiger, Mönch e Jungfrau si incontrano e si sciolgono, producendo circa 20.000 litri di acqua al secondo. Uno spettacolo unico!

E’ stato uno dei posti naturali più incredibili che abbia mai visto; è pazzesco camminare al buio all’interno di questo canyon pieno di gallerie, tunnel e scalini. Fa molto freddo per cui portate un giubbotto dato che la luce del sole non arriva. Preparatevi inoltre per i rumori assordanti delle cadute; l’acqua cade con tanta forza che sentirete tremare sotto i piedi.

A seconda delle condizioni meteorologiche, le cascate di Trümmelbach sono aperte tutti i giorni da inizio aprile a novembre dalle 9.00 alle 17.00 e a luglio e agosto dalle 8.30 alle 18.00.  Il costo per accedere è 11CHF (circa 10 euro).

 

Staubbach Falls

Con un’altezza di quasi 300 metri, le cascate di Staubbach sono le terze più alte della Svizzera. In estate i venti caldi agitano le acque intorno, in modo che l’acqua venga spruzzata in tutte le direzioni. Queste goccioline danno al ruscello e alla cascata il suo nome.

Si dice che il poeta Johann Wolfgang von Goethe sia stato ispirato a scrivere il suo poema “La canzone degli spiriti sulle acque” proprio da questo posto.

Fa parte delle 72 cascate della valle di Lauterbrunnen e si trova proprio accanto ad altri spettacoli d’acqua, che vedrete camminando per il paese.

 

UNA CHICCA IN PIU…

Visitate l’ “Historic Grand Hotel Giessbach”; oggi, come un centinaio di anni fa, lo storico hotel è incorniciato dalle celebri cascate di Giessbach, che si riversano nel lago di Brienz, in un mondo a parte. Circondata da montagne, foreste e prati alpini con viste mozzafiato, questa oasi di pace è situata lontano dal trambusto della vita quotidiana e del traffico. C’è un sentiero che porta dall’hotel alla base della cascata… Non potete perdervelo!

Se vi piacessero posti incantevoli e immersi nella natura, vi consiglio di leggere l’articolo di Cristina Petrini sulla Valle d’Aosta,  la quale ha creato un itinerario top, tutto da scoprire!

Enjoy 😊

Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *