Parma e dintorni cosa vedere: alla scoperta dell’Emilia Romagna

Ciao Wanderlusters! Oggi vi porto a esplorare Parma, una città che incarna l’essenza dell’Emilia-Romagna con la sua ricca storia, cultura e gastronomia. Unitevi a me in questo viaggio affascinante scoprendo cosa vedere a Parma, luogo in cui ogni pietra e ogni palazzo, racconta dei secoli passati.

Intanto facciamo un ripassino: dove si trova Parma?

Nel cuore dell’Emilia-Romagna, Parma è una città di rara bellezza, incastonata in una regione che ha dato tanto alla cultura e alla cucina italiana. Situata a sud-est di Milano, è un luogo dove la storia incontra il moderno, creando un tessuto urbano unico e affascinante.

Parma – Milano Distanza

Dista circa 130 km da Milano, Parma è facilmente raggiungibile, rendendola la destinazione perfetta per una fuga dalla città o per immergersi in un’avventura culturale più lunga.

Come Arrivare a Parma

Parma, grazie alla sua posizione privilegiata, offre diverse opzioni di trasporto da Milano:

  1. In Treno: Il modo più veloce e comodo, con collegamenti frequenti che uniscono le due città in meno di un’ora.
  2. In Auto: Un viaggio di circa un’ora e mezza lungo l’autostrada A1, attraversando il pittoresco paesaggio emiliano.
  3. In Autobus: Una soluzione economica e affidabile, con diversi servizi che collegano le due città.

Parma Clima Durante l’Anno (Temperature Medie)

Il clima a Parma varia considerevolmente con le stagioni. In estate, le temperature possono raggiungere i 30°C, mentre in inverno scendono fino a 0°C. La primavera e l’autunno sono moderati, ideali per esplorare la città a piedi.

Un po’ di Storia…

Fondata più di 2.200 anni fa, Parma ha origini antiche, risalenti all’epoca romana. Come colonia romana, e aveva un ruolo strategico nelle reti commerciali e militari dell’epoca. Le strade romane, come la Via Aemilia, hanno contribuito a definire l’urbanistica della città, lasciando un’eredità che è ancora visibile nel suo centro storico.

Medioevo e Rinascimento

Durante il Medioevo, Parma divenne un importante centro culturale e religioso. La costruzione di monumenti come il Duomo e il Battistero attesta l’importanza della città in questo periodo.

Nel Rinascimento, sotto il governo della famiglia Farnese, Parma raggiunse l’apice della sua influenza. I Farnese, mecenate delle arti, trasformarono la città in un centro di splendore artistico, attirando artisti e architetti di fama come Correggio e Parmigianino, i cui lavori abbelliscono ancora oggi la città.

I Ducati di Parma e Piacenza

Nel XVI secolo, Parma divenne la capitale del neo-costituito Ducato di Parma e Piacenza. Questo periodo vide un’ulteriore espansione e abbellimento della città, con la costruzione di palazzi, teatri e giardini.

I duchi di Parma, tra cui spiccano figure come Maria Luigia d’Austria, ex moglie di Napoleone Bonaparte, hanno lasciato un segno indelebile nella storia e nell’architettura della città.

Il Risorgimento e il Novecento

Nel XIX secolo, Parma fu un fervente centro del Risorgimento, il movimento per l’unità italiana. Dopo l’unità d’Italia, la città continuò a svilupparsi come centro culturale e accademico. Nel XX secolo, durante le due guerre mondiali, Parma subì danni e difficoltà, ma riuscì a risollevarsi, continuando il suo percorso di crescita e modernizzazione.

Parma Oggi

Oggi, Parma è riconosciuta come città d’arte e di cultura, con un patrimonio storico e artistico di straordinaria ricchezza. È anche famosa a livello internazionale per la sua gastronomia, con prodotti come il Prosciutto di Parma e il Parmigiano Reggiano, che hanno contribuito a far conoscere la città nel mondo.

Personaggi illustri parmensi

Parma è stata culla e rifugio di numerosi personaggi famosi, che hanno lasciato un’impronta significativa sia nella città che nella storia culturale e artistica più ampia.

Ecco alcuni dei personaggi più illustri nati o vissuti a Parma:

  1. Giuseppe Verdi (1813-1901): Uno dei più grandi compositori d’opera italiani, Verdi nacque nei pressi di Parma, a Roncole di Busseto. Le sue opere, come “Aida”, “La Traviata” e “Rigoletto”, sono ancora amate e rappresentate in tutto il mondo.
  2. Arturo Toscanini (1867-1957): Nato a Parma, Toscanini fu uno dei direttori d’orchestra più rinomati e influenti del XX secolo. La sua carriera si estese su molti dei principali teatri lirici e orchestre sinfoniche in tutto il mondo.
  3. Bernardo Bertolucci (1941-2018): Acclamato regista e sceneggiatore, Bertolucci è nato a Parma. È conosciuto per film come “L’ultimo imperatore”, vincitore di nove premi Oscar, e “Ultimo tango a Parigi”.
  4. Parmigianino (1503-1540): Il pittore Mannerista, il cui vero nome era Francesco Mazzola, è noto come Parmigianino, letteralmente “il piccolo di Parma”. Le sue opere sono caratterizzate da un uso innovativo della prospettiva e da figure allungate, come nel suo celebre autoritratto in uno specchio convesso.
  5. Correggio (1489-1534): Antonio Allegri, conosciuto come Correggio, fu uno dei più grandi pittori del Rinascimento italiano. Le sue opere, caratterizzate da una straordinaria padronanza della luce e del colore, hanno avuto un impatto significativo sull’arte barocca.
  6. Giovannino Guareschi (1908-1968): Giornalista, scrittore e umorista, Guareschi è noto soprattutto per la creazione dei personaggi di Don Camillo e Peppone, che riflettevano la vita rurale e le tensioni politiche nell’Italia del dopoguerra.
  7. Attilio Bertolucci (1911-2000): Padre del regista Bernardo, Attilio era un poeta e critico cinematografico nato a San Prospero, vicino a Parma. Le sue poesie sono ricche di immagini e sensazioni legate al paesaggio emiliano.
  8. Stendhal (1783-1842): Lo scrittore francese, autore di romanzi come “La Certosa di Parma” e “Il rosso e il nero”, visse a Parma per alcuni periodi e fu profondamente influenzato dalla cultura e dalla storia della città.

Parma da Vedere

Il Duomo di Parma

  • Storia e Architettura: Il Duomo di Parma, dedicato a Santa Maria Assunta, è un capolavoro dell’architettura romanica. Costruito nel XII secolo, presenta una maestosa facciata in marmo rosa e bianco.
  • Affreschi del Correggio: All’interno, il Duomo ospita alcuni dei più straordinari affreschi del Correggio, tra cui la celebre Assunzione della Vergine sulla cupola, una delle massime espressioni del Rinascimento italiano.

Il Battistero di Parma

  • Un Monumento Unico: Accanto al Duomo si trova il Battistero, una struttura ottagonale in marmo rosa di Verona, considerato uno dei massimi esempi di architettura romanico-gotica in Italia.
  • Interni Decorati: L’interno del Battistero è riccamente decorato con affreschi e sculture che narrano scene bibliche, opere realizzate da artisti del calibro di Benedetto Antelami.

Teatro Farnese

  • Un Teatro Storico: Situato all’interno del Palazzo della Pilotta, il Teatro Farnese è un esempio eccezionale di teatro barocco, costruito interamente in legno nel 1618.
  • Architettura e Acustica: Sebbene sia stato ricostruito dopo la Seconda Guerra Mondiale, il teatro conserva la maestosità e l’acustica eccezionali che lo hanno reso famoso.

Parco Ducale

  • Un’oasi Verde in Città: Il Parco Ducale è un ampio spazio verde situato nel cuore di Parma. Storicamente era il giardino del Palazzo Ducale, residenza dei duchi Farnese.
  • Arte e Natura: Il parco ospita numerose statue, fontane e un laghetto, offrendo ai visitatori un luogo perfetto per passeggiate rilassanti e momenti di tranquillità.

parma cosa vedere

Palazzo della Pilotta

  • Un Complesso Architettonico Monumentale: Il Palazzo della Pilotta è un insieme di edifici costruiti dalla famiglia Farnese nel XVI secolo. Ospita importanti istituzioni culturali, tra cui la Galleria Nazionale, la Biblioteca Palatina e l’Archivio di Stato.
  • Collezioni d’Arte: La Galleria Nazionale all’interno del palazzo ospita una ricca collezione di opere d’arte, inclusi dipinti di Leonardo da Vinci, Correggio, Parmigianino e molti altri.

Camera di San Paolo

  • Un Tesoro Artistico Nascosto: Questa piccola camera, un tempo parte del monastero di San Paolo, è decorata con affreschi straordinari realizzati da Correggio nel 1519.
  • Raffigurazioni Uniche: Gli affreschi, che rappresentano temi mitologici e allegorici, sono famosi per la loro bellezza e per la maestria con cui Correggio ha giocato con la prospettiva.

Museo Glauco Lombardi

  • Dedicato alla Duchessa Maria Luigia: Il museo ospita una collezione dedicata a Maria Luigia d’Austria, duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla dopo il Congresso di Vienna e moglie di Napoleone Bonaparte.
  • Cimeli Storici e Personali: Qui potete trovare cimeli, abiti, gioielli e oggetti d’arte legati alla vita della duchessa e al periodo napoleonico.

Piazza Garibaldi

  • Il Cuore della Città: Questa piazza storica è il centro della vita cittadina, circondata da edifici storici, caffè e ristoranti.
  • Storia e Vita Moderna: Ospita il Palazzo del Governatore e una statua di Garibaldi, ed è un luogo ideale per osservare la vita quotidiana parmigiana e godersi l’atmosfera della città.

parma cosa vedere

Orto Botanico di Parma

  • Un’oasi di Scienza e Natura: Fondato nel 1774, l’Orto Botanico di Parma è un centro di ricerca e conservazione di specie vegetali, oltre che un luogo incantevole per una passeggiata.
  • Varie Specie Vegetali: L’orto ospita una vasta varietà di piante, sia locali che esotiche, in un ambiente tranquillo e rilassante.

Cattedrale di San Giovanni Evangelista

  • Un Altro Capolavoro Architettonico: Questa cattedrale, costruita nel X secolo e ricostruita più volte, è famosa per i suoi affreschi, tra cui quelli di Correggio nella cupola.
  • Ricchezza Artistica: Oltre agli affreschi, la chiesa conserva importanti opere d’arte e una cripta affascinante.

parma cosa vedere

Galleria San Ludovico

  • Un Centro per l’Arte Contemporanea: Situata nel complesso dell’ex monastero di San Paolo, la Galleria San Ludovico ospita mostre di arte contemporanea e installazioni.
  • Spazio Culturale Dinamico: La galleria è un punto di riferimento per gli amanti dell’arte moderna e un luogo di incontro per artisti e appassionati.

Parma e Dintorni

Esplorando i dintorni di Parma, vi imbatterete in:

  • Castelli del Ducato: Questi castelli, che spaziano dal medioevo al rinascimento, narrano la storia del Ducato di Parma e Piacenza.
  • Borgo Val di Taro: Noto per i suoi tartufi e la natura incontaminata, è il luogo ideale per gli amanti della gastronomia e del trekking.
  • Salsomaggiore Terme: Famosa per le sue acque termali e gli edifici in stile Liberty, offre un viaggio nel benessere e nell’architettura.

Piatti tipici

La cucina di Parma è rinomata in tutto il mondo per la sua qualità, varietà e ricchezza di sapori.

I piatti tipici di Parma rappresentano una perfetta fusione tra tradizione culinaria emiliana e innovazione, rendendo ogni pasto un’esperienza memorabile.

Ecco alcuni dei piatti più rappresentativi:

Prosciutto di Parma

  • Una Delizia Rinomata: Il Prosciutto di Parma DOP è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Caratterizzato da un sapore delicato e una texture morbida, è il risultato di un’antica tradizione di stagionatura.

Parmigiano Reggiano

  • Più di un Formaggio: Il Parmigiano Reggiano, anch’esso DOP, è uno dei formaggi italiani più famosi. Invecchiato per un minimo di 12 mesi, è conosciuto per il suo sapore ricco e la sua versatilità in cucina.

Tortelli di Erbette

  • Un Primo Piatto Tradizionale: Questi ravioli ripieni di erbette (verdure a foglia), ricotta e parmigiano, sono un classico della cucina parmense, solitamente conditi con burro fuso e salvia.

Culatello di Zibello

  • Un Salume Prezioso: Meno noto del prosciutto ma altrettanto delizioso, il Culatello di Zibello DOP è un salume stagionato, prodotto nelle aree umide vicino al fiume Po, che gli conferisce un gusto unico.

Anolini in Brodo

  • Comfort Food Parmense: Gli anolini sono piccoli ravioli ripieni di carne, serviti tipicamente in un brodo saporito. Sono un piatto tipico delle festività, ma amato tutto l’anno.

Cotoletta alla Parmigiana

  • Un Secondo Piatto Sfizioso: Non va confusa con la melanzana alla parmigiana. Questa cotoletta è impanata e fritta, poi ricoperta di prosciutto di Parma e Parmigiano, e infine gratinata al forno.

Frittata di Erbette

  • Un Piatto Semplice ma Gustoso: Una frittata leggera e saporita, preparata con erbette fresche, uova e parmigiano, rappresenta la cucina casalinga parmense al suo meglio.

Dolci Tipici

Spongata

  • Un Dolce Natalizio: La Spongata è un dolce tipico del periodo natalizio, originario della zona di Parma e Reggio Emilia. È una torta ripiena di un mix di frutta candita, noci, miele e spezie, avvolta in una pasta frolla croccante.

Torta Fritta (o Chisulén)

  • Un Classico Versatile: Anche se non è un dolce nel senso tradizionale, la Torta Fritta è un must nella cucina parmense. Si tratta di pezzi di pasta lievitata fritti in strutto o olio, che possono essere gustati sia con salumi e formaggi che con marmellata o nutella per una versione dolce.

Duchessa di Parma

  • Eleganza e Raffinatezza: Questo dolce, dedicato a Maria Luigia d’Austria, duchessa di Parma, è un dessert raffinato composto da strati di pasta biscotto alternati a crema al burro e cioccolato, ricoperto di glassa al cioccolato.

Torta di Riso

  • Un Dessert Tradizionale: La Torta di Riso è una torta rustica e confortante, realizzata con riso cotto nel latte, arricchito con zucchero, uova, canditi e talvolta liquore come l’Amaretto.

Torta Paradiso

  • Un Dolce Soffice e Leggero: La Torta Paradiso è un dolce semplice ma delizioso, con una consistenza soffice e leggera. È fatta con burro, zucchero, uova e farina, spesso servita spolverata di zucchero a velo.

Dove mangiare a Parma?

A Parma, la scelta di ristoranti e pasticcerie dove gustare la cucina locale è davvero vasta e di alta qualità.

A me personalmente è piaciuta molto l’Osteria Masticabrodo e la Pasticceria Frati a Corcagnano!

Però ci sono anche altre opzioni che meritano di essere menzionate per chi visita Parma e desidera immergersi nella sua cultura culinaria:

Ristoranti a Parma

  1. Masticabrodo
    • Specialità: Conosciuto per la sua cucina autentica e l’atmosfera accogliente, Masticabrodo offre una varietà di piatti locali preparati con ingredienti di alta qualità.
  2. Trattoria Corrieri
    • Cucina Tradizionale: Una delle trattorie più storiche di Parma, offre un’ampia selezione di piatti tipici parmigiani in un ambiente caldo e familiare.
  3. Osteria del 36
    • Eleganza e Storia: Situata nel cuore di Parma, questa osteria è famosa per la sua cucina raffinata e per una selezione di vini eccellenti.
  4. La Greppia
    • Ambiente Rustico e Ricette Autentiche: Questo ristorante è noto per la sua autentica cucina parmense e l’atmosfera rustica che riflette lo spirito della città.

Pasticcerie a Parma

  1. Pasticceria Frati a Corcagnano
    • Dolci Tradizionali e Innovativi: Questa pasticceria è famosa per i suoi dolci artigianali, che combinano la tradizione con una tocco di modernità.
  2. Pasticceria Torino
    • Storica e Rinomata: Una delle pasticcerie più antiche di Parma, offre una vasta gamma di dolci, pasticcini e torte tradizionali.
  3. Dulcis in Fundo
    • Creatività e Qualità: Nota per le sue creazioni innovative e l’alta qualità dei suoi ingredienti, questa pasticceria è una tappa obbligata per gli amanti dei dolci.
  4. Banchini
    • Un’Instituzione a Parma: Con una lunga storia, Banchini è famosa per i suoi dolci tradizionali parmigiani e per il suo elegante caffè.

Come avete potuto notare, Parma è una città che offre molto più di quanto si possa immaginare. Dalle sue origini antiche come colonia romana, passando attraverso il fasto del Rinascimento sotto i Farnese, fino alla modernità, Parma si rivela un crogiolo di storia, arte e cultura.

Le sue strade ospitano tesori architettonici come il Duomo e il Battistero, capolavori d’arte di artisti come Correggio e Parmigianino, e gioielli storici come il Teatro Farnese e il Labirinto della Masone. Ma Parma non è solo storia e arte; è anche una città viva, con una scena culinaria che vanta alcuni dei migliori prodotti italiani come il Prosciutto di Parma e il Parmigiano Reggiano.

In conclusione, Parma è una città che merita di essere esplorata in ogni suo angolo, una destinazione che soddisfa gli amanti dell’arte, della storia e del buon cibo.

Spero che questo viaggio tra le meraviglie di Parma vi abbia ispirato a visitare questa perla dell’Emilia-Romagna e a scoprire di persona tutto ciò che ha da offrire.

Alla prossima avventura,

Babi

 

Babi
Babi
Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

Related Stories

Ultimi Articoli

I 25 Rooftop di New York Più Spettacolari che...

Nel cuore pulsante della città che non dorme mai, esiste un mondo elevato dove...

Coyoacan in città del messico: cosa vedere e curiosità

Ciao Wanderlusters! Oggi, nella nostra rubrica dedicata ai tesori nascosti del mondo, vi porto...

Lisbona in 3 Giorni: Un Viaggio nella Città delle...

Immaginatevi le stradine acciottolate, i tram che sferragliano su antichi binari, e una melodia...

Bagagli in aereo: tutto ciò che occorre sapere su...

Viaggiare in aereo richiede la presa in considerazione di molteplici fattori. Nonostante, infatti, il...

Nizza (Francia): cosa vedere nella perla della Costa Azzurra

Ciao Wanderlusters! Sono entusiasta di portarvi con me in una nuova avventura, questa volta...

Viaggio in Camper: Come Noleggiarlo e Itinerari Consigliati in...

I viaggi in camper rappresentano una delle esperienze più affascinanti e avventurose che tu...

Categorie Principali

Comments

  1. Essendo orgogliosamente parmigiana ho dovuto obbligatoriamente leggere il tuo articolo per scoprire cosa ti ha colpito della nostra bella città. Mi sento di sottoscrivere tutto quello che hai scritto riguardo luoghi da visitare, e piatti da assaggiare. Un unica nota, se posso, citi questi fantomatici “Pasticcini di San Giovanni” che non ho mai sentito nominare, Intendiamoci, San Giovanni è una festa molto sentita, si mangiano i tortelli di erbette, si “prende” la rugiada e le noci per il nocino (liquore tipico), ma un dolce legato a questa festa mi è nuovo.

    • Ciao Kry
      Apprezzo molto il tuo commento, soprattutto perchè detto da una parmigiana doc.
      Sai che hai proprio ragione, mi sono confusa con i biscotti che fate per la festa del Patrono.
      Credo di aver fatto casino mentre scrivevo l’articolo… ho subito cancellato quel passaggio e ti ringrazio per il tuo appunto, davvero molto utile!

      • Ah! Le scarpette di Sant’Ilario! I biscotti sono quelli di Sant’Ilario che, oltre a essere il nostro patrono, siccome cade una settimana esatta dopo l’epifania è anche la nostra ‘scusa ufficiale’ per rimandare il momento in cui togliamo l’albero di Natale!🤣

        • Esatto! Brava 🙂
          grazie della spiegazione. Non avevo idea che utilizzavate come scusa per rimandare il momento
          di togliere l’albero hahaha fantastici!

  2. Ci sono stata per il mio anniversario nel 2021 e ci tornerò presto in gita scolastica con una mia classe! É una città ricchissima di luoghi interessanti, capace di attrarre ogni tipo di viaggiatore. E poi è la patria del buon cibo, capoluogo della food valley!

  3. Parma mi piace tantissimo e ci torno ogni volta che posso. Il Duomo è una vera e propria galleria d’arte, gratuita tra l’altro, davvero magnifico sotto ogni punto di vista.

  4. Non sono mai stata a Parma nonostante la possa raggiungere in poco più di due ore. Rientra tra le mete vicine a casa, quelle che “ci posso andare quando voglio” e in realtà poi vengono sacrificate. Il tuo articolo è un buon promemoria da consultare quando andrò e ovviamente la parte gastronomica è la più interessante di tutte!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui