Brasile,  Sudamerica

Le cose imperdibili da vedere a Salvador de Bahia in Brasile

Mi sono accorta di parlare poco del mio paese d’origine. La mia patria amata, che ha forgiato il mio carattere e la filosofia di vita che seguo: il mio Brasile.

Il pensiero comune di uno straniero è considerare che siamo fatti di calcio, carnevale e donne. Beh, per certi versi è così.

Dal Brasile sono nati grandi atleti di calcio, il nostro carnevale è pura arte dalla trama di ogni canzone delle scuole di samba fino alla sfilata per le strade con tanti carri allegorici, pieni di colori, sudore e gioia. La donna brasiliana è il miscuglio di tutte le razze e per questo motivo si distingue per la sua bellezza!

Ma poi c’è tutto un mondo dietro, di cultura e storia che fin da piccola sento raccontare.

È con questo background che sono partita alla scoperta del capoluogo della Bahia: Salvador! Approfittando di una vacanza in famiglia, una delle mete era proprio questo posto magico, ideale per chi ama la cultura, la storia, l’ottima cucina e le belle spiagge, ovviamente.

Un riassunto? Salvador ha una bellezza unica e tanto axé (stile di musica brasiliano!). Però vediamo insieme più nel dettaglio quali sono le cose imperdibili da vedere a Salvador de Bahia, in Brasile!

Qual è il miglior periodo per visitare Salvador?

Il periodo migliore per andare a Salvador, pensando al clima, è da settembre a febbraio, quando l’incidenza delle piogge è più bassa e le temperature sono più calde.

Se volete sfuggire al caos del periodo di vacanze e del famigerato Carnevale, vi consiglio di programmare il vostro viaggio tra settembre e la prima metà di dicembre.

Però, se volete calore ed emozioni, i mesi di gennaio e febbraio sono perfetti per voi!

Da Aprile a Luglio le possibilità di pioggia sono molto più alte (soprattutto aprile e maggio!) e questo può essere un problema perché la maggior parte delle attrazioni a Salvador sono all’aperto!

Dove dormire a Salvador?

Le zone migliori per soggiornare a Salvador sono: Rio Vermelho, Barra-Ondina, Pelourinho e Itapuã, quest’ultima un po’ più lontana dal centro ma vicina alle migliori spiagge e alla costa nord.

Ci sono una marea di hotel carini e economici su booking, cercate in quelle zone e andrete su sicuro!

Come muoversi a Salvador?

Un buon consiglio per chi vuole girare bene è quello di noleggiare un’auto. Anche se la città è grande e il traffico è difficile in certi orari, la macchina vi darà la libertà di sfruttare al meglio la città e le grandi spiagge più lontane dal centro.

Se non ve la sentite di guidare, si possono usare app come Uber che funzionano benissimo e sono molto convenienti! Io per l’esempio l’ho utilizzato molto soprattutto per spostamenti tra un’attrazione e l’altra per non perdere molto tempo!

Cosa vedere a Salvador?

Ci sono tante attrazioni e luoghi turistici! Ma La cosa che più stupisce sono i colori e la gentilezza di un popolo che vive di musica e sorrisi.

Che dire… non potrei parlare di Salvador senza menzionare alcuni punti turistici classici, che sono d’obbligo per chi visita la città, soprattutto se per la prima volta nella capitale bahiana.

Mercato Modelo

Iniziate dalla città bassa, visitando il Mercado Modelo! Un posto che ospita numerosi negozi di artigianato, spezie, vestiti, pietre e molto altro. Un posto che ti lascerà a bocca aperta e con voglia di scoprire tutto.

Inoltre, il Mercado Modelo è un ottimo posto per fare acquisti! Qui ho trovato un sacco di souvenir, con prezzi più convenienti rispetto ai negozi siti nella zona del Pelourinho. Un vero affare!

I venditori tutti molto disponibili e gentili, cercano in tutti modi di venderti qualcosa, ma non sono inconvenienti!

Un consiglio: prova il brodo sururu, servito nei ristoranti all’ultimo piano del mercato! E ricorda di comprare la “cocada” un dolce artigianale a base di cocco, che è la fine del mondo!

Dove? Pra̤a Visc. de Cayru, s/n РComercio, Salvador

Orari? Da Lunedì a Sabato dalle 09:00 alle 19 e Domenica dalle 09:00 alle 14:00

Quanto costa? gratuito

Ascensore Lacerda

Usciti dal mercato, attraversando la strada troverete l’ascensore Lacerda! In tutte le cartoline di Salvador lo vedrai… E’ una struttura di 72m che risulta essere il più antico ascensore urbano del mondo ( costruito il 8 dicembre del 1873) che collega la città bassa a quella alta.

Il prezzo per salire è di 5 cent (R$0,25), qualcosa di incredibile per noi italiani. Fondamentalmente funziona come “trasporto pubblico” per le persone che vogliono spostarsi. Da lassù la vista è incredibile: ammirate il panorama sulla Baia di Tutti i Santi.

Fate attenzione ai ragazzi che sono lassù, molti vorranno dipingerti con una vernice a base acquosa con dei simboli locali. Questa è una tradizione che viene portata avanti da sempre, grazie a un gruppo musicale bahiano che ha questa usanza… L’unica cosa che non ti dicono è che poi ti chiedono soldi per questo gesto, anche se non l’hai richiesto!

Dove? Pra̤a Tom̩ de Souza, S/N РCentro, Salvador

Orari? Da Lunedì a Venerdì dalle 06:00 alle 23
Sabato e Domenica dalle 07:00 alle 22:00

Quanto costa? R$0,25

Pelourinho

Chiamato affettuosamente come Pelô, questo quartiere è davvero incredibile. Come descriverlo? Un luogo vibrante, tutto colorato, con molti negozi di artigianato, ristoranti, gallerie, chiese e spazi culturali.

È impossibile conoscere tutto in una sola volta… Si respira un’aria di festa e allegria che non trovi da nessun’altra parte! Tuttavia, molti non sanno del vero significato e della storia del luogo che è nato come spazio di punizione per gli schiavi…

Il nome “pelourinho” appunto deriva dalla colonna in pietra, con anelli di bronzo, in cui gli schiavi venivano legati e torturati.

E direi che le foto parlano da se…

 

Chiesa del Bonfim

Dicono che a Salvador ci siano 365 chiese, una per ogni giorno dell’anno. Dato che non è possibile visitarle tutte ne parlo di una in specifico che MERITA una visita: la Chiesa del Senhor do Bonfim

La chiesa di Bonfim è la più famosa di Bahia e attira molti fedeli e turisti. Costruita nel 18 ° secolo, ha un interno neoclassico e una facciata in stile rococò.

Ma ciò che attira davvero l’attenzione sono i nastri colorati del Senhor Bonfim, legati alle grate che circondano la chiesa. La leggenda narra che questi nastrini devono essere legati al polso, fissandoli con 3 nodi e per ognuno di essi si esprime un desiderio.

Sempre secondo la credenza popolare, quando il nastro si rompe vorrebbe dire che questi si sono avverati! Provare per credere 😉

Dove? Largo do Bonfim, s/n – Bonfim, Salvador

Orari? Domenica 05:30 – 18:00, Da Lunedì a Giovedì 06:30 – 18:00, Venerdì 05:30 – 18:00 e Sabato 06:30 – 18:00

Quanto costa? gratuito, però puoi sempre comprare i nastrini a pochi centesimi!

EXTRA

La Bahia è molto famosa per altre due cose: Il gruppo Olodum e la Capoeira (è diventata patrimonio Universale dell’Unesco).

Gruppo Olodum

La parola “Olodum” significa il Dio degli Dei. Questo gruppo musicale propone un misto di samba e reggae e sono maestri delle percussioni! Tutti i giorni si possono vedere i loro concerto nella scuola di samba situata nel Pelourinho. Questi ragazzi sono molto attivi contro il razzismo e la discriminazione sociale! Vale la pena assistere a una “batucada”, guardate sotto:

Capoeira

La Capoeira è un’espressione culturale brasiliana che comprende più elementi come arte marziale, sport, cultura popolare, danza e musica. Fu creata nel XVII secolo dagli schiavi e si diffuse in tutto il Brasile. Oggi è considerato uno dei più grandi simboli della cultura brasiliana.

La parola capoeira significa “ciò che è bosco“, ovvero proviene dai termini ka’a (“bosco”) e pûer (“quello era”). Allude alle aree forestali poco profonde dell’interno del Brasile, dove si svolgeva l’agricoltura indigena.

Ha origine dai fuggitivi della schiavitù, che spesso utilizzavano il bosco per sfuggire ai capitani della foresta. Questi sono stati i primi capoeiristi!

Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *