Lisbona in 3 Giorni: Un Viaggio nella Città delle Sette Colline

Immaginatevi le stradine acciottolate, i tram che sferragliano su antichi binari, e una melodia di fado che fluttua nell’aria mentre il sole tramonta sul Tago. Benvenuti a Lisbona, una città che vibra di storia, cultura e una gastronomia da leccarsi i baffi! Pronti a scoprire cosa può offrire Lisbona in soli 3 giorni? Allacciate le cinture, il viaggio inizia ora!

Dove sta Lisbona? E come arrivare da Milano?

Lisbona, la capitale del Portogallo, è situata sulla costa ovest del paese, affacciata sull’Oceano Atlantico. Arrivare a Lisbona da Milano è un gioco da ragazzi!

Ci sono voli diretti che collegano le due città, con una durata media di circa 2 ore e 45 minuti. Una volta atterrati, l’emozionante atmosfera di Lisbona vi accoglie a braccia aperte.

Se cercate un’alternativa all’aereo potreste rimanere delusi… ci sono opzioni ma sono molto lunghe e faticose:

  1. Treno: Non esistono treni diretti da Milano a Lisbona, ma è possibile viaggiare in treno combinando più collegamenti. Ad esempio, si può prendere un treno da Milano a Parigi e da lì proseguire verso Lisbona tramite la Spagna. Questo viaggio in treno può essere un’avventura affascinante ma richiede diverse fermate e cambi.
  2. Autobus: Ci sono compagnie di autobus che offrono viaggi internazionali, inclusi collegamenti tra Italia e Portogallo. Questa opzione è generalmente più economica rispetto al treno, ma il viaggio è lungo e può richiedere più di 24 ore.
  3. Auto: Guidare da Milano a Lisbona è un’altra possibilità. Il viaggio in auto attraversa diverse nazioni europee e offre l’opportunità di vedere vari paesaggi e fermarsi in diverse città lungo il percorso. La distanza è di circa 2.000 km e il viaggio richiede almeno 20 ore di guida, esclusi gli eventuali pernottamenti e le soste.
  4. Combinazione di treni e autobus: Un’opzione potrebbe essere combinare il viaggio in treno fino a una certa destinazione, per esempio fino a Madrid o a un’altra città spagnola, e poi proseguire in autobus fino a Lisbona.
  5. Nave: Sebbene non sia l’opzione più comune, esistono collegamenti via mare tra l’Italia e il Portogallo. Potreste viaggiare prima in treno o in autobus fino a una città costiera spagnola e da lì prendere un traghetto per il Portogallo.

Perché Lisbona è denominata la città delle sette colline?

Lisbona è spesso chiamata la “Città delle Sette Colline” per una ragione molto caratteristica: è costruita su sette colline principali, che conferiscono alla città un paesaggio unico e distintivo.

Queste colline sono:

  1. São Jorge: Su questa collina si trova il Castello di São Jorge, uno dei punti più alti e storici di Lisbona, da cui si può godere di una vista mozzafiato sulla città.
  2. São Vicente: Caratterizzata dal Monastero di São Vicente de Fora e dalla chiesa di Santa Engrácia (ora Panteão Nacional), questa collina offre un panorama unico del quartiere Alfama.
  3. Sant’Ana: Questa zona, nota per la sua rete di strade acciottolate e tradizionali, si trova vicino al quartiere di Bairro Alto.
  4. Santo André: Questa collina offre viste spettacolari sui quartieri sottostanti e ospita alcune delle più pittoresche stradine e piazze della città.
  5. Chagas: Situata nella zona di Chiado, questa collina è nota per i suoi caffè storici, teatri e vita culturale.
  6. Santa Catarina: Questa zona è famosa per il Miradouro de Santa Catarina, un punto panoramico molto frequentato sia dai locali che dai turisti.
  7. São Roque: Su questa collina si trova il quartiere di Bairro Alto, noto per la sua vita notturna, i bar di fado e una varietà di ristoranti e negozi.

Le colline di Lisbona non solo forniscono splendide viste panoramiche della città e del fiume Tago, ma hanno anche influenzato l’architettura e l’urbanistica della città.

Le strade strette e ripide, le scale e i famosi tram di Lisbona sono tutti adattamenti a questo terreno collinare. Questa disposizione geografica contribuisce inoltre a creare microclimi e angoli suggestivi che aggiungono fascino e carattere a Lisbona.

Clima a Lisbona

Il clima di Lisbona è uno dei più gradevoli d’Europa. Caratterizzato da inverni miti e estati calde, ma non opprimenti, è una città da visitare in qualsiasi periodo dell’anno.

Tuttavia, per godere appieno delle sue bellezze, i mesi da marzo a ottobre sono i più indicati.

Orario a Lisbona

Ricordate che Lisbona si trova nel fuso orario dell’Europa occidentale (WET), il che significa che è un’ora indietro rispetto all’orario italiano. Questo piccolo dettaglio è importante per pianificare le vostre attività e comunicazioni.

Cosa vedere in tre giorni a Lisbona

Con soli 3 giorni a disposizione, è essenziale avere un itinerario ben pianificato per non perdere le meraviglie di Lisbona.

Giorno 1: La Storia e la Cultura del Cuore di Lisbona

Iniziate la vostra avventura da Belém, un quartiere ricco di monumenti storici. La Torre di Belém e il Monastero dos Jerónimos sono imperdibili, simboli dell’Età delle Scoperte portoghese.

Non dimenticate di assaggiare i famosi pastéis de Belém in una pasticceria locale. Successivamente, dirigetevi verso il centro città e esplorate la piazza del Commercio, prima di immergervi nelle vie animate del quartiere di Baixa. Qui, la Lisbona Card vi sarà utile per accedere a vari musei e trasporti pubblici.

Acquista la LisboaCard qui

Nel pomeriggio, salite a bordo del tram 28, che serpeggia attraverso i quartieri storici di Lisbona, offrendovi una vista unica della città. Questo vi porterà fino al quartiere di Alfama, dove potrete passeggiare tra viuzze acciottolate e ammirare il panorama dalla Cattedrale Sé e dal Miradouro de Santa Luzia.

Lisbona in 3 Giorni

Giorno 2: Tra le Vie di Alfama, Chiado e il Bairro Alto

Dedicate la seconda giornata a esplorare più a fondo Alfama, il quartiere più antico di Lisbona, con un’atmosfera unica e ricca di storia. Visitate il Castello di São Jorge, che offre una vista spettacolare sulla città.

Un consiglio? Prenotate il Free Tour di Civitatis cliccando qui.

Nel pomeriggio, spostatevi verso Chiado e Bairro Alto, quartieri famosi per i loro negozi, caffè storici come “A Brasileira”, e vivaci strade piene di arte e cultura. Qui, potrete anche fare una pausa per un caffè o un pasto leggero in uno dei tanti ristoranti o bar.

La sera, sperimentate la vita notturna del Bairro Alto, con i suoi numerosi bar e locali di fado. Un’ottima occasione per immergersi nella tradizione del fado portoghese.

Ma Cos’è il Fado Portoghese?

Il fado è l’anima musicale del Portogallo. Patrimonio Immateriale dell’Umanità UNESCO, è un genere musicale che esprime nostalgia, destino e passione. Ascoltare un’esibizione di fado in uno dei tanti locali di Alfama è un esperienza che vi toccherà il cuore, trasportandovi nella vera essenza della cultura portoghese.

Lisbona in 3 Giorni

Giorno 3: Modernità e Relax lungo il Tago

L’ultimo giorno è l’ideale per scoprire i quartieri più moderni di Lisbona. Iniziate con una visita al Parque das Nações, un’area rinnovata per l’Expo ’98. Non perdete l’Oceanário, uno degli acquari più grandi d’Europa, e godetevi una passeggiata lungo il fiume Tago.

Nel pomeriggio, potete scegliere di visitare il MAAT – Museo di Arte, Architettura e Tecnologia per un’esperienza culturale unica, o semplicemente rilassarvi in uno dei tanti caffè lungo il fiume.

Se il tempo lo permette, concludete la vostra esperienza a Lisbona con un giro in veliero sul Tago al tramonto, un modo romantico e rilassante per ammirare la città da una prospettiva diversa.

Prenota il giro in veliero qui

Cosa vedere nei dintorni?

Se avete un po’ di tempo in più, esplorate i dintorni di Lisbona. Sintra, con i suoi palazzi fiabeschi come il Palácio da Pena, è una tappa obbligata. Un’altra meraviglia è Cascais, una pittoresca cittadina costiera perfetta per una giornata di relax in spiaggia.

Quali sono i piatti tipici da provare assolutamente?

La cucina portoghese è un viaggio di sapori da non perdere. Assolutamente da provare sono il pastel de nata, una deliziosa crema pasticcera incapsulata in una crosta di pasta sfoglia croccante, e il bacalhau, il merluzzo, preparato in centinaia di modi diversi. Non perdete l’opportunità di assaggiare anche la caldeirada, un ricco stufato di pesce, e le sardine grigliate, un classico dell’estate lisboneta.

Lisbona in 3 Giorni

Per un’esperienza gastronomica indimenticabile, vi consiglio di visitare il Time Out Market, dove potrete assaggiare piatti di vari chef rinomati, o il ristorante “A Cevicheria” per un eccellente ceviche.

Per i fan del fado, Clube de Fado” in Alfama offre una cena accompagnata da spettacoli di fado dal vivo.

 

E così, amici viaggiatori, vi ho guidato attraverso un viaggio indimenticabile di tre giorni nella magica Lisbona. Spero che queste informazioni vi ispirino a esplorare ogni angolo di questa città incredibile. Non vedo l’ora di sentire le vostre storie e scoperte!

Vi aspetto nei commenti!

Con affetto, Babi

Babi
Babi
Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

Related Stories

Ultimi Articoli

I 25 Rooftop di New York Più Spettacolari che...

Nel cuore pulsante della città che non dorme mai, esiste un mondo elevato dove...

Coyoacan in città del messico: cosa vedere e curiosità

Ciao Wanderlusters! Oggi, nella nostra rubrica dedicata ai tesori nascosti del mondo, vi porto...

Parma e dintorni cosa vedere: alla scoperta dell’Emilia Romagna

Ciao Wanderlusters! Oggi vi porto a esplorare Parma, una città che incarna l'essenza dell'Emilia-Romagna...

Bagagli in aereo: tutto ciò che occorre sapere su...

Viaggiare in aereo richiede la presa in considerazione di molteplici fattori. Nonostante, infatti, il...

Nizza (Francia): cosa vedere nella perla della Costa Azzurra

Ciao Wanderlusters! Sono entusiasta di portarvi con me in una nuova avventura, questa volta...

Viaggio in Camper: Come Noleggiarlo e Itinerari Consigliati in...

I viaggi in camper rappresentano una delle esperienze più affascinanti e avventurose che tu...

Categorie Principali

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui