Curiosità nel mondo

Le 10 biblioteche più belle del mondo che non puoi non visitare!

Jorge Luis Borges, poeta argentino, parlava dell’importanza delle biblioteche riconoscendo se stesso più in ciò che aveva letto, che in ciò che aveva scritto.

È vero che c’era una certa civetteria in quello che diceva, ma non è meno vero che siamo in gran parte ciò che abbiamo potuto leggere.

Dove trovare quindi le letture migliori se non nelle biblioteche?

Oltretutto se, come in questa selezione, troviamo anche tanta bellezza a circondarci.

Sin dai tempi antichi delle città mesopotamiche, le biblioteche sono state considerate dei paradisi della cultura.

Esistono molti tipi di biblioteche: universitarie, scolastiche, pubbliche, nazionali, ma anche di ricerca; Comunque sia, ogni biblioteca è un artefatto culturale rivoluzionario.

Finché ci saranno biblioteche ci sarà sempre speranza; finché ci saranno le biblioteche, avremo l’opportunità di trovare quel libro che ci cambia la vita, quella frase che riesce a commuoverci, quel testo che spiega la natura o che ci fa interrogare sull’universo.

Chissà quanti viaggi sono iniziati in una biblioteca?

Con questo in mente, ho preparato un elenco delle 10 biblioteche più belle del mondo. Confesso che è stato piuttosto complicato, in quanto ce ne sono diverse che meritano particolare attenzione da parte di noi viaggiatori.

Se sei un amante dei libri, non vorrai perderti nessuna biblioteca presente in questa guida!

Le 10 biblioteche più belle del mondo

Trinity College (Dublino)

Questa è senza dubbio una delle biblioteche più fotografate al mondo grazie alla sua bella struttura in pianta e per il piano superiore in legno, completamente tappezzato da migliaia di libri.

La Biblioteca dell’Università di Dublino ha la più grande collezione di libri e manoscritti del paese, distribuita su otto diversi edifici.

L’edificio della Biblioteca Vecchia, costruito tra il 1712 e il 1732, accoglie la sala più importante, la “Sala Lunga” (lunga 65 metri).

Qui si trova il Book of Kells, il gioiello della biblioteca, che contiene un testo in latino dei quattro vangeli scritti in calligrafia altamente ornata, realizzata con pigmenti colorati.

Visitare la biblioteca del Trinity College è d’obbligo ai viaggiatori che si recano a Dublino, una delle città più letterarie del mondo.

Il Diamante Nero (Copenhagen)

La Biblioteca Reale di Copenaghen sostiene di essere una delle più grandi di tutti i paesi scandinavi. Tra i diversi edifici che la ospitano, spicca questo gioiello dell’architettura contemporanea: il cosiddetto Diamante Nero.

È stato inaugurato nel 1999 e la sua posizione sul lungomare della capitale danese lo rende anche un punto di osservazione unico verso il canale Christianshavn.

I tre ponti che lo collegano all’ex edificio della biblioteca reale e la sua struttura in acciaio nero progettata dallo studio Schmidt, Hammer & Lassen sono eccezionali e ne hanno fatto una vera icona di Copenaghen, sicuramente da non perdere in una visita a questa splendida città.

L’interno della struttura è caldo e accogliente, rivestito con grandi finestre attraverso le quali penetra la luce del sole, rendendo questo posto magico!

Biblioteca Pubblica Di Stoccolma

Questa bellissima biblioteca fu opera di Erik Gunnar Asplund, uno dei più prestigiosi architetti del primo Novecento.

Inaugurato nel 1928, questo edificio circolare ha catturato subito l’attenzione del pubblico, grazie alla forma particolare della sala principale e il nuovo concetto di scaffalature aperte, adottato per la prima volta in Svezia.

Asplund ha importato dagli Stati Uniti la libertà dell’utente nel prendere e restituire i libri senza disturbare il personale addetto; ha anche progettato i mobili della biblioteca in base alla situazione e al suo utilizzo.

Si trova tra le strade Odengatan e Sveavägen e ancora oggi è un riferimento da non perdere se visiti Stoccolma.

Nuova Biblioteca Alessandrina (Alessandria)

Nel 1987 iniziò il progetto di costruzione di una nuova biblioteca per recuperare l’essenza e la collocazione della mitica Biblioteca di Alessandria, scomparsa 1.600 anni fa.

Giusto qualche info in più: quella di Alessandria fu la più grande biblioteca del mondo e la prima a catalogare la sua collezione!

L’attuale edificio cerca di recuperare tale splendore ed è stato progettato dallo studio di architettura norvegese Snøhetta AS.

Per la facciata, è stata scelta la forma di un enorme cilindro di cemento, vetro e granito, realizzato con materiali portati da Assuan, allestito con bassorilievi calligrafici provenienti dalla maggior parte delle lingue del mondo; simboleggia il sole d’Egitto, che illumina il mondo.

La nuova biblioteca, costruita con fondi provenienti da vari paesi, si trova sul lungomare di Alessandria, vicino al luogo in cui si suppone si trovasse quella vecchia, ai suoi tempi.

Biblioteca Pubblica Di New York

Con tre milioni di copie, la biblioteca di New York è la seconda più grande degli Stati Uniti, dopo quella del Congresso a Washington DC.

La sua location è magnifica, nel cuore di Manhattan, ed è ben nota ai più poiché appare in tantissimi film. L’edificio neoclassico, opera di Carrére e Hanstings, risale al 1911 e presenta una grande spianata fiancheggiata dalle sculture di due leoni che simboleggiano la verità e la bellezza.

La sua preziosa collezione comprende una Bibbia di Gutenberg, una lettera di Cristoforo Colombo del 1493, la prima edizione dei manoscritti di Shakespeare del 1623, il Bay Salm Book del 1640 (il primo libro inglese pubblicato in America), una copia manoscritta del discorso di George Washington e una prima bozza della Dichiarazione di Indipendenza di Jefferson.

Da una delle sue finestre c’è una prospettiva dell’Empire State Building, un luogo che non potete assolutamente perdervi se vi trovate a New York City!

Biblioteca Universitaria Humboldt (Berlino)

La più antica Università di Berlino ha inaugurato nel 2009 la sua nuova biblioteca, la Jacob-Wilhem-Grimm-Zentrum, opera dell’architetto Max Dudler.

Con un’altezza di 38 metri, l’intero edificio è costituito da un enorme reticolo in legno e vetro che fornisce luce naturale alla grande sala centrale distribuita in terrazze a gradoni.

Questa nuovissima biblioteca si trova a poca distanza da Bebelplatz, la nota piazza dove i nazisti bruciavano i libri; beh, è ​​quasi un trionfo del destino…o no?

Biblioteca Apostolica Del Vaticano (Città Del Vaticano)

Fondata da Papa Niccolò V nel 1448, è una delle più antiche biblioteche del mondo e ospita una importantissima raccolta di testi storici, tra cui spicca il Codex Vaticanus (Codice Vaticano 1209), uno dei più antichi manoscritti greci della Bibbia.

Si trova nelle dipendenze dei Musei Vaticani, riccamente ornata e ospita anche il Museo Sacro con oggetti d’arte medievale.

Sapete che, attualmente, la Biblioteca Vaticana sta digitalizzando la sua collezione a una velocità stimata di 1.000 manoscritti al mese? Pensate che sperano di finire nel 2024!

Biblioteca Pubblica di Trømso (Norvegia)

Situata oltre il Circolo Polare (più precisamente a 350 km!), è una biblioteca eccezionale per tanti motivi.

Costruita a misura d’uomo, in quello che era il vecchio edificio del cinema Fokus, la luce è il suo elemento primario.

Possiede spazi riunioni, sala giochi per bambini e zona studio. Il suo tetto parabolico è una vera icona architettonica di questa città norvegese.

Alcune delle zone di studio e relax sono strategicamente posizionate di fronte a panorami meravigliosi, in modo da poter godere sia del paesaggio che della lettura!

Biblioteca Della Basilica Di San Francisco (Lima)

Situata nel centro storico di Lima in Peru, ospita circa 25mila volumi, tra cui vere perle bibliografiche ed edizioni rare, incunaboli e cronache francescane dal XV al XVIII secolo, oltre ad alcuni volumi pubblicati nei primi tempi della stampa in Perù.

La sua decorazione barocca, rimasta immutata dalla costruzione del convento nel 1546, è la cornice ideale per comprendere il significato della sua importantissima collezione, composta anch’essa da più di seimila pergamene.

Biblioteca Nazionale Di Praga

Da più di due secoli il magnifico complesso del Clementinum, situato sulle rive della Moldava, ospita la Biblioteca Nazionale.

Una meraviglia barocca con uno sfondo impressionante, il tutto filtrato dalla luce della stanza e dalla sensazione di trovarsi in un luogo dove la conoscenza viene prima di tutto.

Biblioteche più belle del mondo: la mia conclusione

Le biblioteche raccolgono la conoscenza di secoli e i loro edifici tendono a distinguersi nell’insieme dell’architettura mondiale.

Allora, non pensi che valga la pena dedicare un po’ di tempo durante i nostri viaggi per visitare alcune delle biblioteche più belle del mondo?

Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

12 commenti

  • Patrizia

    Va be, pelle d’oca. Io ci vivo nelle biblioteche, infatti quando sono andata a Stoccolma, ci ho passato diverse ora in quella di Asplund. L’avevo studiata molto quando mi sono laureata i narchitettura e non potevo farmela scappare. Alcune mi mancano di questo elenco e ora mi hai fatto venire una voglia immensa di vederle!

    • Babi

      Sono super felice che questo articolo ti sia piaciuta! io ho visto gran parte di queste…forse mi mancano 3 o 4.
      sono posti davvero magici, non è vero?

  • ANTONELLA

    Le biblioteche hanno su di me un fascino incredibile, potrei vivere sommersa dai libri. Tra quelle del tuo elnco ho visitato solo il Black Diamon di Copenghan. Il mio sogno rimane il Trinity College ma mi sono incantanta di fronte al progetto di quella di Alessandria. La cultura ci salverà!

    • Babi

      è vero, anche a me piace stare in mezzo ai libri e mi piacciono molto quelle “vecchio stile”.
      io ho amato la Trinity College..e quella di Lima…posti davvero incredibili!

  • Teresa

    Sono una appassionata lettrice e quando capito in una biblioteca mi sento assolutamente a mio agio. Peccato che tra quelle che hai menzionato ne ho vista solo una, quella del Trinity College a Dublino!

    • Babi

      Ma veramente?? allora dobbiamo rimediare Teresa!!
      io ho visto gran parte…le mie preferite rimangono la Trinity College e quella di Lima.
      Posti che non si dimenticano MAI

  • Stefania

    Che meraviglia!!! Purtroppo ho solo visitato la
    Biblioteca storica di Coimbra (Portogallo) e mi mangio le mani di non essere passata a visitare quella di Praga. Purtroppo all’epoca il mio modo di viaggiare e vedere le cose era differente da ora. Beh ho tempo per recuperare

    • Babi

      la Biblioteca di Praga è una tra quelle che sogno da tempo!
      finora le mie preferite rimangono la Trinity College e quella di Lima, posti che non rendono in foto, sono magnifici dal vivo!

  • Annalisa

    Credo proprio che. vista la situazione attuale, visiterà prima le due meravigliose biblioteche italiane. Strano che non sia stata ancora al Vaticano tra l’altro, vista la vicinanza. Devo rimediare subito!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *