Curiosità nel mondo,  Lombardia

Lombardia: i 5 luoghi abbandonati più affascinanti

Nella mia regione, la Lombardia, esistono una moltitudine di ricchezze artistiche, storiche, culturali e naturali davvero sorprendenti! Sto scoprendo tante cose grazie ai Social, che mi fanno viaggiare dallo schermo alla conoscenza effettiva di posti davvero speciali, soprattutto luoghi abbandonati.

Innanzitutto mi si è aperto un mondo quando sono entrata in contatto con la parola “Urbex”, abbreviazione di “Urban Exploration”, ovvero l’esplorazione di strutture, spesso rovine abbandonate o componenti poco visibili dell’ambiente urbano.

Mi ha talmente incuriosito questo trend da cercare questi luoghi e iniziare a visitarli tutti. Parlo di villaggi abbandonati, vecchi edifici lasciati in completo decadimento e spesso fatiscenti, ma capaci di risvegliare un fascino particolare, avvolti da un alone di mistero e legati a storie e leggende curiose e… emozionanti!

Per cui ho fatto un piccolo elenco delle città fantasma, borghi maledetti, ma anche un antico albergo di lusso…Ecco i 5 luoghi abbandonati più affascinanti della Lombardia.

1. Consonno: il paese fantasma della Brianza (Lecco)

Case abbandonate, minareti, templi, murales, fontane, colonne greco-romane, piastrelle alla Andy Warhol sono solo alcuni dei curiosi dettagli di Consonno, villaggio contadino che negli anni Settanta avrebbe dovuto trasformarsi nella Las Vegas della Brianza e che oggi si presenta come un affascinante paese fantasma tra i più particolari d’Italia.

L’idea fu del conte milanese Mario Conti, che acquistò l’intero borgo e decise di trasformarlo nel “Paese dei Balocchi”, promettendo agli abitanti un futuro migliore. Fu costruita una balera, un luna park, campi sportivi, uno zoo e persino un autodromo.

Purtroppo questo progetto non è andato a buon fine, a causa del precario equilibrio idrogeologico della zona. Nel 1976 a causa delle frequenti frane, il paese venne abbandonato.

2. La “Casa Rossa” della Valssasina (Lecco)

Un tempo lussuosa dimora, Villa De Vecchi, nota anche come Casa Rossa, appare oggi in stato di abbandono, soffocata dal verde che un tempo apparteneva al bellissimo parco che la circondava.

Dal 1938 in poi la villa non fu più abitata e, purtroppo, i suoi ricchi mobili e le preziose decorazioni furono trafugate.

Fu in questo periodo buio che iniziarono a circolare nell’edificio misteriose leggende su fantasmi e fenomeni soprannaturali; come la presenza del fantasma della moglie del conte che abitava nel borgo o la fontana nel parco che sgorgava sangue.

Attualmente la casa è inagibile, ma anche solo ammirandola dall’esterno, sembra avvolta da un alone di mistero che affascina osservatori e appassionati di fotografia.

3. Savogno: il paese fantasma in montagna (Sondrio)

A pochi chilometri da Chiavenna, adagiato su una veranda naturale affacciata sulla Val Bregaglia e circondato da fitti boschi e suggestive cascate, si trova il comune di Savogno.

Ci si arriva solo a piedi seguendo diversi percorsi e salendo infiniti gradini addossati alla roccia, ma merita tutta la fatica della salita perché è un luogo davvero affascinante, che offre splendidi panorami.

Savogno è oggi praticamente disabitato e le sue costruzioni in pietra, le fontane, l’antico tornio e la chiesa del XV secolo fanno da cornice ad un emozionante viaggio indietro nel tempo, uno di quei luoghi abbandonati che non scorderete mai!

Lungo la strada che conduce al paese, prestate attenzione al “Sas de l’Anticrist”“, un muro che sembra una porta chiusa agli inferi che si dice sia la testimonianza di una maledizione.

4. Grand Hotel Campo dei Fiori (Varese)

Il bellissimo Grand Hotel Campo dei Fiori è stato costruito nel primo decennio del ‘900 su progetto di Giuseppe Sommaruga, uno dei più grandi interpreti italiani dello stile Liberty.

La diminuzione del numero di visitatori nella regione e la conseguente interruzione della funicolare Campo dei Fiori nel 1958, influirono negativamente sull’attività dell’albergo, determinandone la chiusura.

L’ultimo ospite è entrato nel Grand Hotel nel 1968, anno in cui l’edificio fu definitivamente abbandonato. Recentemente è stato riaperto solo in occasione di una mostra dedicata a Sommaruga, ma si prevede che sarà presto completamente recuperato.

5. Villa Cervi, la casa degli innamorati maledetti (Pavia)

Si dice che chi entra a Villa Cervi sia vittima di una maledizione… È sicuramente frutto di una delle tante leggende del passato. Il fatto è che la casa è abbandonata da anni. La struttura è inagibile, ma anche se non lo fosse, chi avrebbe il coraggio di entrare?

Il fascino oscuro che aleggia intorno a Villa Cervi attira molti visitatori e fanatici del mistero, anche solo per osservarla dall’esterno, soprattutto all’imbrunire.

E voi, conoscevate alcuni di questi luoghi abbandonati? Quali vi ispira di più? Vi aspetto nei commenti!

📌 Salva questo articolo su Pinterest

Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

20 commenti

    • Babi

      Ciao!
      Allora…alcuni come ho scritto sono visitabili solo dall’esterno (es la casa rossa!), l’albergo a Varese invece viene aperto solo in determinate occasioni!

      comunque non conoscevo l’ex manicomio, mi informerò e magari inserisco nella lista! mi piace molto aver altri spunti!

  • Annalisa

    Oddio, da amante del mistero e delle leggende credo che dovrei davvero organizzare un tour tra questi manieri! Sono sempre stata affascinata dai luoghi abbandonati sai??? Mi ha fatto piacere trovare un post che ne descriva così bene qualcuno..

  • Silvia The Food Traveler

    Tra questi posti conoscevo solo Consonno, non perché ci sono stata ma solo di “fama”. Purtroppo non ho mai visitato luighi abbandonati così affascinanti, tranne una vecchia casa di campagna dalle mie parti ma non è nemmeno paragonabile ai luoghi che hai descritto. La casa rossa e soprattutto l’hotel mi ispirano tantissimo – anche se mi farebbero perdere il sonno la notte perché inizierei a immaginare storie di fantasmi 😉

    • Stefania

      Sinceramente non mi verrebbe mai in mente di visitare luoghi abbandonati e fatiscenti come quelli che hai descritto. Penso che non riuscirei a dormire la notte 😨 quindi mi limito a scoprirli attraverso i tuoi racconti

    • Babi

      Non me lo dire! sono fidanzata con un ragazzo che si impressiona!
      é da una vita che cerco di completare il giro insieme a lui ma non c’è storia!! hahah

    • Marina

      Ma il Grand Hotel Campo dei Fiori è magnifico!
      A me affascina la fotografia di Urbex, però non mi capita spesso di andare a esplorare luoghi abbandonati. L’ultima volta sono stata in una villa abbandonata nella Montagna Pistoiese. Fa un certo effetto entrare in questi luoghi.

  • Sara

    Mamma mia quanti posti incredibili e anche spaventosi…
    Un mix tra la casa della famiglia Addams e il Castello di Dracula. Certo, hanno anche il loro fascino, ma che paura!

  • Angela Astolfi

    Che roba fantastica !!!!
    Ho vissuto tanti anni li vicino enon conoscevo niente.
    Sicuramente sarà metta per il prossimo viaggio.
    Grazie Babi

  • Valentina

    Non conosco nessuno di questi posti, ma mi attirano moltissimo! Le strutture abbandonate hanno davvero un fascino speciale, sospeso tra il magico e l’inquietante! Grazie per averne parlato, mi piacerebbe moltissimo visitarli tutti!

    • Babi

      Sono d’accordo con te! Anch’io penso che siano suggestivi!

      Però non avrei il coraggio di andarci col buio,ecco! ma durante il giorno si!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *