Numana e Sirolo: cosa vedere nella Riviera del Conero

Come vi avevo accennato in un articolo precedente, quest’estate io e il mio compagno Valentino abbiamo deciso di fare un viaggio on the road per l’Italia. Il tempo a disposizione non era molto, pertanto abbiamo selezionato due regioni a noi poco conosciute: Umbria e Marche.

La prima tappa di 4 giorni l’abbiamo fatta a Gubbio, in un grazioso agriturismo. Dopodiché siamo partiti per le Marche, prenotando al b&b La Vecchia Cava del Conero, nel cuore del Parco del Conero vicinissimo a Numana e Sirolo.

Siamo stati accolti da Stefano e da sua moglie Giordana, in un delizioso casale in pietra davvero suggestivo, immerso nel verde e curato al dettaglio. Ci siamo trovati benissimo, la posizione era perfetta per raggiungere tutte le location più belle e Stefano non ha mancato di darci preziosi consigli su cosa visitare e, soprattutto, dove mangiare tipicamente marchigiano.

Sua moglie, invece, ogni mattina ci preparava una colazione home made dolce & salata, curando ogni dettaglio anche a tavola (ogni giorno ci accoglieva con un servizio di piatti di colori diversi, tutto abbinato!).

Insomma, un posto che ci rimarrà nel cuore e che consigliamo vivamente!

Purtroppo il meteo non era dalla nostra parte, abbiamo beccati giorni di pioggia e fresco. Ma questo non ci ha impediti di girare anche le città. Ed è questo che vi racconterò qui oggi!

Numana: cosa vedere

La città di Numana si trova sul mare Adriatico, al centro delle Marche in provincia di Ancona. Il territorio è compreso nel Parco Regionale del Conero sulle pendici meridionali dei monti della Riviera del Conero.

Ci sono davvero tante cose belle da vedere, ecco cosa vi consiglio:

La Costarella

La passeggiata inizia sull’antica scalinata, detta la Costarella, che da Numana Bassa porta al centro della città. Lungo la scalinata si possono notare le tipiche case costruite in pietra bianca del Conero, dove un tempo vivevano i pescatori.

Piazzetta Belvedere

Nella Piazzetta del Belvedere, il panorama mozzafiato del mare Adriatico e del porto attirerà la vostra attenzione. Gli affascinanti archi romani del ‘300, i resti di una torre di avvistamento un tempo utilizzata per allontanare i pirati, sono oggi la cornice perfetta per una foto memorabile!

Statua del pescatore

La statua in bronzo del pescatore si trova in Piazza Torre ed è stata realizzata da Johannes Genemans. Raffigura un pescatore che guarda il mare con una rete in una mano.

Numana Alta possiede, inoltre, due edifici molto importanti: l’Antiquarium Statale e il Santuario del SS. Crocifisso.

L’Antiquarium Statale

Si tratta di un Museo Archeologico, realizzato nel 1974, dove si possono ammirare numerosi oggetti rinvenuti tra Numana e Sirolo dall’epoca del Piceno, dalla storia primitiva all’epoca romana.

Sono esposti reperti provenienti dal cimitero, tra cui il corredo della tomba rotonda di una donna detta “la Regina” ritrovata nella località “I Pini di Sirolo”.

Sono inoltre presenti reperti dell’età del ferro e della civiltà pisena (IX-III secolo aC), oltre a due tumuli, una biga e una carrozza.

Santuario del Crocifisso

Poco distante si trova il Palazzo Vescovile, oggi sede del Municipio, e la Basilica del Crocifisso, risalente al 1500 circa, che si affaccia su Piazza del Santuario.

L’esterno è abbastanza moderno; l’interno invece, è fatto di disegno greco, arricchito da due tele di Domenico Simonetti: “Mosè riceve le tavole della Legge” e “Mosè fa scaturire l’acqua”, e due tele attribuite ad Andrea Lilli.

L’edificio custodisce un antico crocifisso ligneo, pregevole reliquiario in stile bizantino, probabilmente dono di Carlo Magno a papa Leone III.

Centro Storico

Una delle cose migliori da fare è camminare per le stradine del paese piene di negozi, bar e ristoranti.

Numana Bassa

La parte a livello del mare di Numana, chiamata Numana Bassa, ha spiagge di ciottoli comode, ampie, ben tenute e ben attrezzate, perfette per le famiglie.

La Spiaggiola è un litorale caratterizzato da acque calme, ideali per gli amanti dello snorkeling.

Noi non ci siamo stati alla spiaggia a Numana, ma soltanto passeggiato sul lungomare.

 

Quali sono gli eventi principali a Numana?

Agosto: Festa della Madonna dell’Assunta, dove i pescatori fanno riemergere dall’acqua la statua della Madonna dell’Assunta, la onorano con la Santa Messa, animano la festa con stand enogastronomici, candele e spettacoli pirotecnici.

D’estate: TartaDay del Conero, giornata dedicata al rilascio delle tartarughe marine caretta-caretta nel mare Adriatico. Uno spettacolo coinvolgente per i più grandi ma anche per i più piccoli.

Cosa vedere a Sirolo?

Anche la vicina Sirolo saprà sorprenderti. Insieme al mio compagno l’abbiamo girata mano nella mano, trovandola una città molto romantica e ottima anche per chi ama fare sentieri di trekking.

Terrazza panoramica di Sirolo

Arrivando a Sirolo da Numana, la prima cosa che salta all’occhio sono le magnifiche terrazze del Conero. Sono una sorta di balcone che si affaccia sul Monte Conero e sulla costa sottostante, offrendo panorami mozzafiato.

Chiesa di San Nicolò di Bari a Sirolo

ll primo edificio che abbiamo visto, invece, è stato la magnifica chiesa dedicata al patrono San Nicolò di Bari, edificata nel XVIII secolo.

Costruita sopra un altro edificio duecentesco, questa costruzione settecentesca presenta un esterno molto semplice che ingloba l’antico castello di Sirolo, una delle uniche due torri superstiti di San Nicola.

Entrando noterete la classica pianta a croce latina e la celebre pala d’altare, che raffigura San Nicolò di Bari con la Vergine sul tetto della Santa Casa di Loreto, la copia della opera di Rubens e Carlo Marata “la Madonna col Bambino”, uno splendido organo del XVIII secolo e una croce lignea del XVI secolo.

Piazza Vittorio Veneto

Uscendo dalla chiesa, ci troviamo nella luminosa e spaziosa Piazza Vittorio Veneto.  Affacciata sul mare, vi regalerà un panorama mozzafiato che non dimenticherete mai.

La piazza è ricca di negozi e bar, e in estate si trasforma in palcoscenico per spettacoli, concerti, musica e intrattenimento.

Posso dirvi che nelle calde sere estive la piazza è, senza dubbio, uno dei luoghi più romantici di Sirolo.

I vicoli e le botteghe di Sirolo

Il paese è diviso in tanti vicoli dove si trovano molti negozi di artigianato e ristoranti che servono piatti tipici marchigiani.

Il piccolo dedalo di stradine vi condurrà alla bellissima chiesa di San Rosario.

Chiesa del Santo Rosario

L’edificio barocco, posto tra le case, è stato edificato nel 1600 e custodisce alcune opere di pregio, come il Bambinello del Perdono, protettore dei mezzadri, la Madonna della Misericordia attribuita a Pompeo Morganti, un’urna contenente le spoglie del Beato Pietro da Treia e un Cristo in legno.

Fortezza e muri

Proseguendo per via Grilli potrete ammirare i resti di un’antica fortezza medievale, la cinta muraria, una torre e due archi ogivali, costruiti intorno all’anno 1000 dC come difesa da barbari e pirati.

Sirolo Bandiera Blu dal 1994

Sirolo è conosciuta per le sue magnifiche spiagge in un magnifico scenario naturale, il Parco Naturale del Conero: acque cristalline, calette quasi inaccessibili e panorama incontaminato.

Infatti, sin dal 1994 a Sirolo viene assegnata la Bandiera Blu! Le spiagge più conosciute sono:

San Michele

Una spiaggia davvero paradisiaca, immersa nella natura selvaggia. Il bagnoasciuga è formato da ciottoli e piccoli scogli, davvero rilassanti.

Si può raggiungere la spiaggia sia con mezzi propri che con servizio di bus navetta, che vi lascerà all’entrata.

Attenzione però:la spiaggia è raggiungibile con un sentiero che parte dal parcheggio, tutto in discesa, attraversando il bosco del Monte Conero.

E’ un pochino impegnativo, considerate circa 15 minuti per scendere e una ventina di minuti poi per risalire.

Nel tratto finale troverete una bellissima scalinata con i corrimano in legno che vi porterà direttamente sulla riva.

Due Sorelle

Altra chicca marchigiana è la spiaggia delle Due Sorelle, caratterizzata da due rilievi rocciosi decisamente imponenti.

La spiaggia è accessibile solo dal mare in traghetto, barca, gommone o canoa. L’accesso a piedi è vietato dai sentieri del “Passo del Lupo” o “della Croce”.

Purtroppo non si possono portare i cani, motivo per cui non siamo andati a vederla dal vivo.

Una soluzione c’è: si può percorrere un piccolo tratto per arrivare fino alla terrazza panoramica dove ammirarle dall’alto! Noi abbiamo fatto questo piccolo trekking ed è stato straordinario!

Qual è l’evento più famoso di Sirolo?

A Maggio vi è il Palio di San Nicolò di Bari in onore del patrono. L’evento è animato dalla celebrazione ma anche dai duelli tra due contrade. Il tutto è arricchito da bancarelle enogastronomiche, prodotti tipici locali e artigianato.

Come Arrivare a Sirolo e Numana

L’aeroporto più vicino a Sirolo e alla città di Numana è l’aeroporto di Ancona. Da qui si può proseguire in treno fino alla Stazione di Castelfidardo, a circa 10 km.

In alternativa, da Numana ci sono degli autobus che la collegano con le principali località della Romagna e delle Marche.

Se invece vuoi spostarti in auto, da Milano devi seguire l’autostrada A14 fino ad Ancona e proseguire per la Riviera del Conero seguendo le indicazioni.

Babi
Babi
Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

Related Stories

Ultimi Articoli

Conosciamo STEP FuturAbility District: il nuovo museo interattivo e...

Settimana scorsa sono stata contattata da Federico Bonesi, di Fastweb, per conoscere il loro...

Bologna e i suoi 7 segreti: tra Venezia, la...

Città di portici, universitari e artisti, Bologna è uno dei luoghi più belli dell’intero...

Cosa vedere a Lucca: orto botanico, domus romana e...

Continuo il mio racconto sul blogtour Lucca Inconsueta, a cui ho avuto il piacere...

Cosa vedere a Lucca in un giorno: un tour...

Questo mese di settembre è stato pieno di novità e di piacevoli sorprese. Oggi...

Perché si dice “ fare il diavolo a quattro...

Spinta dalla mia curiosità senza limiti, ho deciso di inaugurare una nuova rubrica chiamata...

Gubbio: cosa vedere in un giorno nella città dei...

Per l’estate del 2022, io e Valentino abbiamo deciso di partire alla scoperta di...

Categorie Principali

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui