Consigli & Recensioni

Ghost Follower di Instagram: cosa sono, come scoprirli e eliminarli

Che dire…quando si parla di Instagram è facile intuire che più followers si ha, meglio è. Ma questa è la teoria, nella realtà dei fatti non va proprio così. C’è un cattivo in questa favola: il ghost follower, che ora andiamo a scoprire.

Le dinamiche dei social mi sono sempre piaciute e leggendo su Internet, ho trovato un caso interessante: recentemente la Creative Impact Collective, un’associazione di consulenza per proprietari di piccole imprese, ha cancellato circa 20k di seguaci, ovvero un quarto dei loro followers!!

Perché, vi starete chiedendo?

Perché dopo aver fatto un controllo della qualità del suo profilo, il fondatore Giovanetti ha scoperto qualcosa di sorprendente: Il suo tasso di coinvolgimento (il famoso engagement rate o semplicemente E.R) – la percentuale di seguaci che interagiscono con i suoi post – era un mero 0,1%.

Nel frattempo, il tasso di coinvolgimento medio per un profilo aziendale Instagram è del 4,7%.

Il problema? Molti dei follower di Giovanetti non stavano apprezzando e commentando i suoi contenuti. Ma non solo perch̩ erano utenti occasionali o non erano interessati ai suoi post Рmigliaia non erano veri follower; erano account falsi creati da bot!

Essenzialmente, erano ghost followers.

Mi sono imbattuta in questo fatto e ho pensato che probabilmente anche il mio profilo abbia dei seguaci che non interagiscono con nessuno dei miei contenuti e questo può danneggiare la mia credibilità e abbassare il mio engagement rate.

Allora ho pensato di creare questo articolo con tutto quello che devi sapere sui ghost follower, compreso come individuarli, rimuoverli ed evitarli.

Cosa sono i ghost follower di Instagram?

I ghost follower sono account Instagram inattivi o falsi che possono seguirti, che contribuiscono al tuo numero complessivo di follower. Tuttavia, non interagiscono mai con i tuoi contenuti. A volte questi profili sono creati da persone reali che semplicemente non usano il loro account. Ma, spesso sono dei bot (ergo software che simulano il comportamento che un utente dovrebbe tenere per farsi notare, ma in maniera esponenziale e continuativa), senza persone reali dietro di loro.

Questi account esistono perché le persone sono disposte a pagare per i follower, il che ha creato un mercato per gli account dei fake.

Solo perché non li hai mai acquistati non significa che questi falsi profili non siano in agguato nel tuo conteggio dei follower. Nel 2019, l’Institute of Contemporary Music Performance ha condotto un audit su 100 degli account Instagram di maggior successo e ha scoperto che addirittura la metà dei profili che seguono celebrità come Taylor Swift, Ellen DeGeneres e Ariana Grande non erano affatto reali.

“Tutti i grandi profili Instagram hanno una certa percentuale di ghost follower”, dice David Dundas, fondatore dell’agenzia di influencer marketing HelloConvo. Lui stima che dal 10% al 20% dei follower degli account di grande marche sono falsi.

Come scoprire i ghost follower?

I ghost follower di Instagram più facili da individuare non hanno foto del profilo, nessun post e un alto rapporto tra follower e following. Possono anche avere un nome utente che sembra incomprensibile o è composto da numeri casuali. Nell’esempio qui sotto, questo account non ha foto del profilo o post, e sta seguendo più di 2.000 persone ma non ha follower. Molto probabilmente si tratta di un account fantasma.

Però, c’è da dire che un account fake di Instagram a volte può sembrare reale; possono avere un nome utente più convincente e anche qualche foto postata, non fatevi ingannare!

Cosa c’è di male in avere ghost follower che mi seguono?

Se sei preoccupato solo del tuo numero di follower su Instagram, i ghost follower non danneggeranno il tuo account. In effetti, si potrebbe anche essere felice in vedere grossi numeri.

Ma se sei un influencer o se gestisci un account per un marchio o azienda, quei follower falsi potrebbero potenzialmente danneggiare la tua immagine.

Perché?

Possono danneggiare la tua credibilità

Chiunque può apparire influente su Instagram in questi giorni acquistando qualche migliaio di follower. Tuttavia, è sempre più comune che le aziende analizzino il seguito di un account per assicurarsi che stiano facendo un vero affare, con una persona o un marchio che può fornire un utile ritorno sugli investimenti.

Poiché gli influencer di Instagram sono, in genere, pagati in base alle dimensioni del loro pubblico, le aziende ci stanno più attente su dove investire i loro soldi.

Quindi, è importante assicurarsi che i tuoi seguaci siano legittimi, in modo da poter stabilire e mantenere una partnership onesta e reciprocamente vantaggiosa.

Possono abbassare il tuo tasso di coinvolgimento

Proprio come ha scoperto Giovanetti, i ghost follower di Instagram possono far sembrare i tuoi contenuti meno coinvolgenti perché non interagiscono con essi.

Per esempio, diciamo che hai 10.000 seguaci, ma stai ricevendo solo 30 like per foto. In questo caso, è ovvio, a colpo d’occhio, per qualsiasi utente esperto di Instagram che il tuo tasso di coinvolgimento è incredibilmente basso.

Un account con molti seguaci, ma con un basso coinvolgimento, ha probabilmente tanti account fantasmi che contribuiscono a questo alto numero di seguaci.

E se i tuoi post non ricevono abbastanza attenzione dai follower, non attireranno certo gli inserzionisti.

Per calcolare il tasso di coinvolgimento del tuo account, dividi il numero di like e commenti che i tuoi 10 post più recenti hanno ricevuto per il tuo numero di follower. Poi, moltiplica il valore per 100 (tasso di coinvolgimento = likes + commenti ÷ followers x 100).

Puoi anche monitorare il tuo tasso di coinvolgimento usando gli strumenti di analitics di Instagram.

Meno persone vedranno i tuoi contenuti

L’algoritmo di Instagram prevede che tipo di post gli utenti vogliono vedere nei loro feed in base a ciò che hanno apprezzato e commentato in precedenza.

Ed è più probabile che visualizzino i contenuti in base a quanto è coinvolgente.

Quindi, se il tuo marchio annuncia un nuovo prodotto e il post genera un sacco di interazioni, l’algoritmo probabilmente farà vedere questo post nel feed dei tuoi follower.

Addirittura potrebbe finire nell’ambita sezione “Esplora”, dove agli utenti vengono consigliati i post degli profili che non seguono.

Un post che non attira molti like o commenti, tuttavia, non avrà la stessa portata perché l’algoritmo di Instagram lo ritiene meno rilevante per gli interessi degli utenti.

Quando un account ha un sacco di seguaci fantasma che non si impegnano con il contenuto, questa mancanza di interazione influisce sulla visibilità del post.

Questo può creare un circolo vizioso: il tuo tasso di coinvolgimento diminuisce, quindi meno persone vedono i tuoi contenuti. E il minor numero di utenti che vede i tuoi post significa che il tuo tasso di coinvolgimento diminuirà ancora.

Come eliminare i ghost follower

Può sembrare scoraggiante, soprattutto se hai migliaia di follower falsi, ma il metodo migliore per rimuovere i ghost follower è quello di farlo manualmente.

Si scorre letteralmente la lista di follower e si clicca su chiunque possa apparire sospetto. Bisogna cercare e individuare potenziali bot così come persone che non postano da un anno o di più.

Rimuovere migliaia follower uno per uno? Non c’è un’app per questo? Beh, sì… ma non ve la consiglio!

Esistono tante app che dicono di identificare e rimuovere gli account creati dai bot, ma Instagram ha vietato le azioni di massa. Usare una di queste app può portare ad una segnalazione e addirittura un ban.

Come evitare i ghost follower

L’unico modo per impedire completamente ai bot e ai falsi account di seguirti è quello di impostare il tuo profilo in privato, in modo da dover approvare ogni nuovo follower. Ovviamente, questa non è un’opzione per i marchi e le aziende.

Ma non preoccuparti: ci sono dei passi che puoi fare – o non fare – per mantenere il numero di ghost follower al minimo. Vediamoli qui sotto:

Non acquistare follower

Pagare per i follower è essenzialmente acquistare ghost follower, quindi rinuncia alla tentazione e concentrati sulla crescita del tuo seguito Instagram organicamente.

Bisogna creare tanta interazione: rispondi a tutti i commenti sui post, impegnati quotidianamente con i follower esistenti lasciando commenti sui loro post, e impegnati nel creare nuovi rapporti con account nella tua nicchia che ancora non ti stanno seguendo.

Questa pratica genera conversazioni autentiche che danno segnali positivi all’algoritmo di Instagram, e aumenterà il tuo tasso di coinvolgimento.

Non comprare un account Instagram esistente

Ci sono aziende che vendono account Instagram che hanno già un seguito, ma l’acquisto di un account esistente in realtà non ti darà alcun vantaggio. Più che probabile, tutti quei seguaci sono esattamente il tipo che vuoi evitare: account creati da bot.

Non pagare per l’engagement

Invece di prendersi il tempo di eliminare manualmente tutti quei ghost folloer alcuni utenti scelgono di migliorare il loro tasso di coinvolgimento acquistando like, commenti e visualizzazioni di Instagram Story. Questo può aumentare le tue metriche nel breve periodo, ma non è una mossa intelligente: presto sarai di nuovo al punto di partenza.

Creare contenuti che attraggono seguaci reali e coinvolgimento

Certamente è una buona idea fare un controllo regolare dei tuoi follower e ripulire gli utenti inattivi e i falsi, ma l’unico modo sicuro per attirare veri seguaci di qualità e ottenere un sacco di commenti e like è semplicemente pubblicare contenuti coinvolgenti e migliorare la tua biografia di Instagram.

Naturalmente, questo è più facile a dirsi che a farsi, ma esistono innumerevoli idee per aiutarti a catturare l’attenzione degli utenti di Instagram – e assicurarti il loro follow… ma questo è un argomento per un prossimo post! Alla prossima!

Trent'anni fa, in un piccolo paesino del Brasile nascevo io. Una sorpresa inaspettata, ma che ha riempito la casa di solarità e energia. Vissi lì fino ai miei 17 anni, quando finito il liceo decisi di venire alla avventura in un paese totalmente sconosciuto. Ed ora mi trovo qui, a Milano dove lavoro e studio Marketing Digitale. Mi definisco uno spirito libero, una donna determinata e ambiziosa ma con i piedi per terra. Spesso sento dire che il mio sorriso insieme al mio sguardo trasbordano di allegria...pertanto cerco di mantenere la positività e il buon umore sempre che possibile. La mia più grande passione è viaggiare. Amo incontrare nuove culture, nuovi volti e nuovi posti bellissimi in questo vasto pianeta. Per cui ho creato il blog, per dividere con voi qualche mia avventura, illustrando come ho vissuto ogni città o paese dove sono passata, con piccoli suggerimenti che dal mio piccolo posso darvi per far sì che la vostra vacanza sia speciale come le mie :) Enjoy!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *